Roma-Atalanta Voti | Highlights | Pagelle | Tabellino – VIDEO

Il big match Roma-Atalanta si disputerà dalle 18:30 di questa sera presso lo stadio Olimpico, 32esimo appuntamento con la Serie A 2020-2021. Le due squadre tornano ad affrontarsi a circa quattro mesi dall’ultimo spettacolare precedente, la gara tenutasi il 20 dicembre dell’anno scorso in quel del Gewiss Stadium di Bergamo, e chiusasi con il risultato di quattro reti a uno in favore degli uomini di Gasperini, un successo decisamente schiacciante. E pensare che la Roma si era portata in vantaggio al terzo minuto di gioco con Edin Dzeko, prima di subire la furia atalantina, in rete con Zapata al 59esimo, quindi Gosens al 70esimo, Muriel due giri di orologio dopo e infine Ilicic all’85esimo per il definitivo quattro a uno. La Lupa non batte i nerazzurri dall’agosto del 2017, uno a zero in quel di Bergamo. <<<Europa League alla Roma? Ecco che che succede con i posti Champions>>>

Formazioni ufficiali

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Villar, Veretout, Calafiori; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.


ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi; Ilicic, Zapata. 

Roma-Atalanta 1-1 Voti | Highlights | Pagelle | Tabellino

Al termine della partita delle ore 18:30 qui su Direttagoal.it troverete i voti, gli highlights, le pagelle il tabellino del match.

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez 7; Mancini 5,5, Cristante 6,5, Ibanez 5; Karsdorp 5,5, Villar 5(76′ Carles Perez 6), Veretout 5,5, Calafiori 6(46′ Bruno Peres 6); Pellegrini 5,5, Mkhitaryan 5,5(85′ Mayoral 6); Dzeko 6. 

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini 5,5; Djimsiti 6, Romero 6,5, Palomino 6; Maehle 6, De Roon 6,5, Freuler 6, Gosens 5; Malinovskyi 7( 59′ Pasalic 6); Ilicic 6(59′ Muriel 6), Zapata 6(72′ Toloi 6). 

MARCATORI: 26′ Malinovskyi(A), 75′ Cristante(R)
AMMONITI: Calafiori(R), Villar(R), Gosens(A), Ibanez(R)
ESPULSI: Gosens (A), Ibanez(R)

Previous articleRoma-Atalanta Voti | Highlights | Pagelle | Tabellino
Next articleClamoroso ripescaggio Champions: regalo alla Juventus