Pau Torres in Serie A, non è un sogno: che colpo per la Champions

Il sogno di vedere in Serie A uno dei difensori più forti al mondo come Pau Torres può diventare immediatamente realtà. Il centrale spagnolo, anche in questa stagione, si sta confermando come uno dei migliori nel suo ruolo

Grazie soprattutto all’esperienza di un calciatore fondamentale e fenomenale come Raul Albiol che gli sta dando degli ottimi consigli per la crescita, lo spagnolo sta facendo vedere a tutti gli addetti ai lavori di che pasta è fatto. I risultati, a livello europeo e con la nazionale, sono a dir poco eccezionali. Non è da escludere un suo possibile trasferimento nel nostro paese dove la big sta seriamente pensando a lui per rinforzare la difesa

Pau Torres © LaPresse

Serie A, Pau Torres può arrivare: che colpo per la Champions

In realtà il calciatore ci ha giocato su un campo di calcio italiano ed ha regalato anche un enorme dispiacere. I tifosi della Juventus se lo ricordano molto bene visto che è stato l’autore del secondo gol dell’ottavo di finale vinto dalla squadra di Emery per 3-0 a Torino. Una prestazione incredibile quella effettuata dal classe ’97 che sta sbalordendo davvero tutti per la sua sicurezza nel giocare con una semplicità disarmante. Come riportato in precedenza, frutto anche dei consigli di Raul Albiol che ha giocato in grandi palcoscenici e si è tolto la soddisfazione anche di vincere qualcosa. Nulla, però, hanno potuto i due centrali spagnoli contro il Liverpool nell’andata della semifinale di ritorno della Champions contro i ragazzi terribili di Jurgen Klopp ad Anfield Road. Ci proveranno al ritorno per un’altra eroica impresa. Nel frattempo, però, per il nativo di Vila-real si parla anche di futuro. Un futuro che si potrebbe chiamare anche Italia visto è entrato prepotentemente nel mirino da parte della società interessata alle sue prestazioni ed è pronta ad offrire una cifra importante pur di averlo la prossima stagione.

Pau Torres, il nuovo Milan ci prova: possibili nuovi contatti

Pau Torres Pau Torres © LaPresse

La nuova proprietà del Milan inizia a prendere forma. In attesa dell’ufficialità da parte del nome del nuovo imprenditore (che, a meno di clamorosi di scena, sarà Mohammed Al Ardhi) si inizia già a costruire la squadra del futuro. Per rinforzare il reparto difensivo (che avrà bisogno di un rinforzo con l’addio annunciato da parte di Alessio Romagnoli( la dirigenza rossonera pensa proprio al 27enne pilastro della nazionale guidata da Luis Enrique. Non è assolutamente da escludere che a fine campionato se ne possa parlare. Anche se la società spagnola non ha alcuna intenzione di regalarlo: per lui servono almeno 40 milioni di euro.

Previous articleElettra Lamborghini, ma il reggiseno dov’è? Quanta abbondanza
Next articleCifra e destinazione già decisa: fa le valige e saluta il Milan