Milan, Maldini deluso ed infuriato: a giugno lo manda via

Non è affatto un buon momento quello che il Milan sta vivendo adesso. Lo dimostra chiaramente la pesante e netta sconfitta che i rossoneri hanno ottenuto nella finale della Supercoppa contro l’Inter. I cugini nerazzurri non hanno avuto alcuna pietà nei confronti dei rossoneri vincendo con un netto 3-0 apparso fin troppo netto e che ha decretato la squadra più forte a sollevare il trofeo

Da segnalare anche la disapprovazione da parte degli stessi tifosi che continuano a chiedere spiegazioni in merito a quanto sta succedendo alla squadra allenata da Pioli. Nel frattempo si punta il dito contro qualche tesserato del ‘Diavolo’: sui social network, infatti, è partita la caccia a chi non è degno di indossare la maglia del club di via Aldo Rossi. In particolar modo un calciatore che non ha per nulla lasciato il segno: sia in finale che nel resto delle partite in cui è stato messo in campo. Tanto è vero che il direttore tecnico, Paolo Maldini, sta pensando seriamente ad una sua possibile cessione nella prossima estate.

Maldini lo manda via
Paolo Maldini © LaPresse

Milan, è ora di fare i conti: Maldini è una furia

C’è tanta delusione in casa Milan. D’altronde non potrebbe essere altrimenti. Il 2023 era iniziato anche nel migliore dei modi con una vittoria esterna sul campo della Salernitana, ma da lì in po’ i rossoneri hanno collezionato pareggi e sconfitte. Ed anche delle brutte figure che da una squadra campione di Italia nessuno si sarebbe mai aspettato. Figuriamoci gli stessi tifosi che speravano di poter sollevare il primo trofeo della stagione. Una Supercoppa Italiana che è andata (meritatamente) ai rivali dell’Inter che hanno dominato dal primo all’ultimo minuto nella finale disputata mercoledì 18 gennaio. E’ ora di fare i conti nel club rossonero. Tanto è vero che si sta pensando ad una cessione da parte del calciatore nella prossima estate. Non ha per nulla convinto gli addetti ai lavori. L’addio è quasi certo.

Milan, delusione immensa Origi: può andare via in estate

Divock Origi è stata una scommessa dello stesso Maldini. Si può confermare che l’ha persa alla grande. Poco importa se la stagione ancora deve giungere al termine, i numeri per il belga parlano chiaro e non soddisfanno affatto le richieste della società e neanche del suo allenatore. Avrebbe dovuto fare la differenza ed invece il centravanti sembra ancora in ritardo di condizione. Di certo gli infortuni che ha avuto non lo hanno aiutato, ma il Milan è stufo di aspettare ancora. A quanto pare il suo destino sembra essere segnato: a giugno possibile addio.

 

Previous articleRihanna, altra posizione seducente: lato ‘B’ sublime
Next articleCome con il Milan: Calhanoglu gela l’Inter, nerazzurri di sasso