Milan, futuro Donnarumma e Calhanoglu: solo uno resta senza Champions

Il destino di Hakan Calhanoglu e Gigio Donnarumma al Milan è appeso a un filo e senza Champions solo uno resterà in rossonero. Se l’obiettivo dovesse fallire a Bergamo, tutto il progetto Elliott sarebbe ridimensionato

Calhanoglu e Donnarumma, chi resta senza Champions?
Hakan Calhanoglu e Gigio Donnarumma © Getty Images

Sembrava solo una formalità la qualificazione in Champions per il Milan che adesso rischia di perdere anche Calhanoglu e Donnarumma. Molto strano come tutto possa cambiare nell’arco di appena 90′. La stagione rossonera ha vissuto diverse fasi: esaltante all’inizio, deludente a metà, altalenante alla fine. Dopo un girone d’andata sensazionale, culminato con il titolo virtuale di campione d’inverno e tanti record frantumati, ecco la crisi di gennaio. Sono arrivate le sconfitte con Juventus, Atalanta e Spezia a minare le certezze rossonere e di seguito si sono aggiunte anche quelle con Inter, Napoli e Manchester United in Europa League. Il tutto mentre i cugini si prendevano il primo posto e scappavano via e le inseguitrici che si avvicinavano pericolosamente. Le prestazioni opache di “San Siro”, come i pareggi contro Sampdoria e Udinese, cui facevano da contraltare un rendimento brillante in trasferta: unica battuta d’arresto a Roma con la Lazio. Quando il ko con il Sassuolo sembrava aver messo fine anche alle speranze Champions, ecco l’impennata d’orgoglio con la doppia vittoria torinese contro bianconeri e granata.

Leggi anche >>>> Sabrina Salerno, vestito da urlo: che scollatura – FOTO

Leggi anche >>>> Classifica ATP: Sinner, Berrettini e Federer: come cambiano le posizioni

Senza Champions serviranno dei sacrifici per il Milan: Calhanoglu e Donnurumma, solo uno resterà                

A quel punto tutto ha ripreso colore. L’impresa con la Juve (prima vittoria allo “Stadium”) condita dallo 0-3 che ha spostato gli equilibri degli scontri diretti a favore dei rossoneri, sembrava aver rimesso tutto a posto. Lo 0-7 con il Torino confermava la nuova tendenza: il Milan era tornato e la qualificazione alla Champions sembrava, ormai, cosa fatta. Invece, ecco l’imprevedibile pareggio interno contro un Cagliari che, già nel pomeriggio, aveva saputo di essere matematicamente salvo. Ennesima prova scialba in casa e tutto rimandato alla terribile trasferta di Bergamo, che recentemente ha regato solo lacrime al Diavolo. Domenica si deciderà tutto, bisogna battere l’Atalanta e sarà festa. Ma se così non dovesse essere? Ecco che il progetto Elliott verrebbe, inevitabilmente, ridimensionato. Non solo sul fronte acquisti, ma anche su quello cessioni e partenze. A farne le spese anche i rinnovi. Da tempo ci sono sul banco quelli di Hakan Calhanoglu e Gigio Donnarumma. In caso di quinto posto, probabilmente ne resterebbe solo uno e l’indiziato principale sembra essere proprio il portiere. Il Milan vuole fare di lui il capitano e la bandiera della squadra e il numero 99 ha voglia di restare con la squadra per la quale tifa. Discorso diverso per il turco con il quale sarebbe, molto probabilmente, addio.

Previous articleKaratsev-Sinner, info tv e streaming
Next articleClassifica ATP Sinner, Berrettini e Musetti: giornata decisiva