Allegri furioso: via libera per la cessione

Aria di addio in casa Juventus: Allegri non ci sta, la furia del tecnico contro il giocatore e il via libera alla cessione

Grandi manovre in casa Juventus sotto tutti i punti di vista, per prepararsi alle prossime settimane che saranno calde come non mai. I bianconeri sono attesi da numerose sfide, in campo e fuori, che definiranno molto di quello che sarà il futuro del club.

Allegri furioso: via libera per la cessione
Massimiliano Allegri © LaPresse

Juventus, Allegri e il ‘piano’ per la rimonta scudetto tra campo e mercato

Fuori dal campo, ovviamente, tengono banco le vicende dell’inchiesta Prisma, per la quale, oltre alle decisioni della giustizia ordinaria, peseranno quelle della giustizia sportiva. La Procura FIGC sta valutando se dalle carte dell’inchiesta possano emergere profili, in merito alla manovra stipendi, tali da portare a un deferimento e dunque a un processo, con rischio di multe, penalizzazioni in classifica e squalifiche dei giocatori. Sullo sfondo, l’Uefa potrebbe a sua volta decidere di estromettere il club dalle coppe europee, se ritenesse violato il Settlement Agreement sulla base di dichiarazioni fasulle. Nel mentre, in capo a un mese nascerà la nuova dirigenza della Juventus, con la nomina del nuovo CDA prevista per il 18 gennaio. E intanto, sul campo, Massimiliano Allegri prova a isolare la squadra da tutto questo e crede nella possibilità di un 2023 da protagonisti, rientrando in corsa scudetto. Un ‘piano’ semplice, quello del tecnico, che vuole puntare soprattutto sui giocatori che hanno firmato la serie di sei vittorie di fila, senza prendere gol, in campionato. Affidandosi, in sostanza, a un gruppo di ‘fedelissimi’. Di cui sembra proprio non farà parte un giocatore in particolare, con la decisione di metterlo sul mercato.

Juventus, Allegri ‘boccia’ definitivamente McKennie: cessione vicina a gennaio

Allegri furioso: via libera per la cessione
Weston McKennie © LaPresse

Tra i possibili partenti, c’è Weston McKennie. Il centrocampista statunitense, dopo il Mondiale e alcuni giorni di vacanza, è tornato a disposizione dei bianconeri, ma il suo tempo a Torino sta per scadere.

Nell’amichevole contro il Rijeka, in cui è stato schierato da titolare, l’americano è stato tra i più bersagliati da Allegri per i diversi errori tecnici commessi. Il livornese lo ha richiamato varie volte, insoddisfatto dalla sua prestazione che suonava come una prova d’appello. Pazienza finita e partenza che a questo punto, di fronte alla giusta offerta, sarà inevitabile. Secondo il quotidiano ‘La Stampa’, la cifra richiesta dai bianconeri per lasciarlo partire sarà di 25 milioni di euro. Le squadre più interessate in questa fase sembrano Borussia Dortmund e Chelsea.

Impostazioni privacy