Come con il Milan: Calhanoglu ora gela l’Inter

Tutte i club sono al lavoro in sede di calciomercato considerato lo stop dei maggiori campionati europei per via dei mondiali in Qatar. Un’occasione per le società di lavorare a quelle che sono le trattative per cessioni, acquisti e rinnovi di contratto.

In casa Inter la questione più spinosa è sicuramente quella relativa a Skriniar con lo slovacco che appare vicino dal firmare con il club nerazzurro. Un rinnovo che darebbe continuità ai nerazzurri, pronti a legarsi all’ex giocatore della Sampdoria ancora a lungo. Si parla però anche del futuro di Calhanoglu che ha il contratto in scadenza nel 2024.

Calhanoglu, addio Inter
Calhanoglu

Inter, la questione rinnovi tiene banco in casa nerazzurra

I rinnovi di contratto tengono banco in casa Inter. Detto di Skriniar, vicino al prolungamento con conseguente ritocco dell’ingaggio, sono molti i giocatori che vedranno terminare il proprio accordo al termine dell’anno. Verso l’addio De Vrij che potrebbe proseguire la sua carriera in Premier League. Possibile addio a zero anche per Gagliardini che ha diverse offerte da squadre di metà classifica in Serie A. Dzeko e Darmian dovrebbero prolungare per restare ancora in nerazzurro, mentre è da capire il futuro di Handanovic che ha perso il posto da titolare in favore di Onana. In bilico la posizione di D’Ambrosio. Per quello che riguarda il 2024, ci sarà la scadenza di Calhanoglu. Per il turco al momento non ci sono trattative per il rinnovo e non è da escludere un suo saluto a costo zero.

Futuro Calhanoglu, possibile addio a zero come col Milan

Arrivato all’Inter nell’estate del 2021 a costo zero, il centrocampista è stato da subito una pedina importante nello scacchiere di Simone Inzaghi, ricoprendo ora anche il ruolo di regista. Questa trasformazione del turco non è passata inosservata ai grandi club europei che vedono nell’ex Milan un’occasione di mercato tra poco più di un anno. Da febbraio 2024 infatti, senza rinnovo il giocatore sarà libero di firmare con un nuovo club a costo zero. L’Inter di fatto rischia di non monetizzare dall’addio del giocatore come accaduto ai cugini rossoneri nell’estate di un anno fa. Sulle tracce del giocatore ex Bayer Leverkusen ci sono squadre inglesi e tedesche.

Nel frattempo l’Inter si guarda intorno anche per capire quali pedine poter regalare a Simone Inzaghi già a gennaio. Sarà un mercato oculato per la squadra meneghina che non può permettersi grandi esborsi. Il nome più caldo accostato al club nerazzurro è quello di Alcaraz che andrebbe a dare una valida alternativa a Simone Inzaghi.

Previous articleAccelerazione durante il Mondiale: 30 milioni per andare all’Inter
Next articleLaura Cremaschi, flessioni spaziali in palestra: che curve – VIDEO