Napoli, che regalo a Spalletti per lo scudetto

Il Napoli continua a volare in testa e il sogno scudetto inizia a prendere consistenza: la società può fare un regalo a Spalletti

Davanti a tutti, per ora, una squadra che sta letteralmente dominando il campionato, e che sta provando a fare il vuoto. Vale a dire, il Napoli di Luciano Spalletti, che sta mettendo insieme un rendimento quasi da record e giornata dopo giornata inizia a vedere delinearsi i contorni di una grande impresa. Il cammino è ancora lungo, è vero, ma la prima parte di stagione lascia ben sperare.

Napoli, che regalo a Spalletti per lo scudetto
Luciano Spalletti © LaPresse

Napoli, un’altra vittoria e girone d’andata da 50 punti: azzurri inarrestabili

50 punti nel girone d’andata per i partenopei, che nemmeno nell’anno dei 91 punti di Sarri si erano spinti a tanto (all’epoca, i punti al giro di boa furono 48). Anche i primi veri passi falsi stagionali (la sconfitta con l’Inter e l’eliminazione dalla Coppa Italia con la Cremonese) sono stati assorbiti, in campionato, senza troppi patemi. Per il momento, respinte al mittente le voci di chi ipotizzava che alla ripresa del torneo dopo la lunga sosta l’inerzia del campionato sarebbe cambiata. Il Napoli ha invece mantenuto sostanzialmente invariato il proprio vantaggio su chi è alle sue spalle e sembra, progressivamente, riacquistare la brillantezza ammirata negli ultimi mesi del 2022. Con ancora un girone intero davanti, è presto per cantare vittoria, ma certo, la strada intrapresa sembra quella giusta e per le squadre che inseguono occorrerà una vera e propria impresa per riprendere e scavalcare l’armata azzurra. Che in vista del prossimo anno potrebbe anche giovarsi di un ‘regalo’ per lo scudetto, un regalo tutto da scartare per Spalletti.

Napoli, lo scudetto porta un grande acquisto: suggestione Zaniolo

Napoli, che regalo a Spalletti per lo scudetto
Nicolo Zaniolo © LaPresse

Il Napoli infatti è sempre stato tra i principali estimatori di Nicolò Zaniolo. Il talento della Roma piace molto in riva al Golfo, e piace anche a Spalletti che lo aveva sicuramente visto da vicino nella sua esperienza all’Inter. In precedenza, non sembravano esserci le condizioni per un assalto. Ma ora, le cose potrebbero essere molto diverse.

La Juventus, che sembrava la squadra principalmente indiziata a mettere le mani su di lui, in futuro, per il momento ha decisamente altro a cui pensare. Il Milan può provare il blitz entro fine mese, ma non è detto che la Roma accetti la proposta. Stesso dicasi per le richieste provenienti dall’estero. In estate, un Napoli scudettato avrebbe appeal e forza economica per andare all’assalto, per di più a condizioni favorevoli a un anno dalla scadenza. Potrebbe essere lui l’erede di Lozano, che appare destinato invece alla partenza.

Previous articleInter, addio Skriniar: prezzo fissato
Next articleSinner, delusione passata e scelta fatta: ecco quando torna