Milan pentito? Rischio bocciatura per il nuovo arrivo, via in prestito

Il Milan campione d’Italia ora può, finalmente, festeggiare e pensare, sicuramente, al futuro. Paolo Maldini è già pronto a riprendere la marcia dopo essersi fermato alcuni giorni per festeggiare la conquista del titolo. Un giocatore in prestito potrebbe essere ceduto ad un altro club.

Il Milan è campione d’Italia. Il club rossonera, dopo un’attesa di 11 anni, è riuscito a riconquistare la vetta d’Italia. Un successo costruito nel tempo frutto di tre anni di lavoro e di una convinzione e di una resilienza che hanno rappresentato i veri segreti del gruppo di Stefano Pioli. L’allenatore emiliano è riuscito a dare al Milan una un’identità ben precisa che ha consentito alla squadra di non perdere mai il filo del discorso.

Milan
©Lapresse

Una stagione praticamente perfetta

Vincere uno Scudetto, avere la meglio su altre 19 squadre, vuol dire mettere a segno un percorso perfetto o che, almeno, si avvicini alla perfezione. Stefano Pioli è riuscito a dare vita ad una squadra che è stata capace di puntare a quella perfezione, una rosa in grado di emergere in una Serie A 2021-2022 che è stata all’insegna dell’equilibrio. Quando si è nel mezzo di una “battaglia” punto a punto, curare ogni singolo dettaglio può fare fare la differenza. Il Milan è stato molto meticoloso in certi aspetti. Poi ci sono i numeri, tutti a favore, ovviamente della squadra costruita con dovizia di particolare dalla coppia Maldini-Massara. Il Milan ha concluso la stagione con 31 gol subiti, miglior difesa in codominio con il Napoli di Luciano Spalletti. Sono 14 le vittorie esterne, nessuna ha fatto meglio in stagione. Un cammino lontano da San Siro che, probabilmente, ha fatto proprio la differenza visto che in casa la squadra rossonera ha totalizzato solo 40 punti degli 86 finali.

Milan, Adli verrà girato in prestito

Dopo alcuni giorni di pausa per dedicarsi ai festeggiamenti, Paolo Maldini è ritornato a lavorare per rinforzare il suo Milan. Il direttore dell’area tecnica sta pensando a diverse operazioni in entrata per rendere la rosa rossonera ancora più competitiva. Al vaglio dell’ex capitano rossonero ci sono alcuni profili di giocatori in entrata. Questo, però, non esclude valutazioni sulle uscite anche per quanto concerne quei giocatori che non sono all’interno della rosa che si è forgiata del titolo di campione d’Italia. Si tratta, infatti, di giocatori in prestito come Yacine Adli. Il ventunenne centrocampista, lasciato in prestito al Bordeaux, è reduce da una stagione non proprio felice e questo sta facendo riflettere non poco il Milan sul futuro del giocatore. Adli, infatti, potrebbe essere ceduto in prestito anche in questa stagione.

Previous articleEleonora Boi fa esplodere il costume: infuocato il weekend a Como
Next articleErjona Sulejmani, la piscina diventa bollente: bikini prorompente – VIDEO