Festa scudetto e addio per otto: rivoluzione in casa Milan

Neanche il tempo di festeggiare lo scudetto appena messo in tasca, che il Milan sarebbe già entrato nel pieno del calciomercato: Maldini e Massara ne fanno fuori otto.

Stagione conclusa nel migliore dei modi per il Milan, che dopo l’ennesima vittoria in campionato, sul campo del Sassuolo ha alzato il diciannovesimo scudetto della propria storia, a distanza di ben 11 anni dall’ultimo trionfo del massimo campionato italiano. Ora il prossimo obiettivo del club rossonero, vera e propria sorpresa di questa Serie A, è quello di stabilizzarsi nell’élite del calcio italiano ed accrescere notevolmente la propria competitività a livello europeo.

Festa scudetto addio otto giocatori Maldini Massara
La dirigenza rossonera © LaPresse

A tal proposito Maldini e Massara sarebbero già al lavoro da diversi mesi per la programmazione del prossimo calciomercato estivo, che con ogni probabilità sarà il primo firmato Redbird, fondo statunitense dalle grandi possibilità economiche. Nonostante i molteplici approdi in vista, la dirigenza rossonera avrebbe prima intenzione di sfoltire notevolmente la rosa a disposizione di Stefano Pioli, con l’addio che sarebbe già scritto per ben otto giocatori della compagine meneghina.

Calciomercato Milan, non solo Kessié e Romagnoli: Maldini ne manda via otto

Festa scudetto addio otto giocatori Maldini Massara
Kessié e Romagnoli, entrambi in scadenza col Milan © LaPresse

Seppur l’eccellente stagione disputata, si prospetta una vera e propria rivoluzione per il Milan in vista dell’imminente sessione di calciomercato. Sono infatti diversi i profili che sarebbero già le valigie in mano, con Maldini e Massara che a tal proposito avrebbero già stilato una prima lista delle partenze composta da ben otto nomi. i primi tagli in difesa non possono che riguardare i centrali Romagnoli e Gabbia: il primo è infatti in scadenza di contratto e col rinnovo già sfumato, mentre il classe ’99, autore di un’annata ai margini della rosa, quando chiamato in causa ha dato ben poche certezze alla retroguardia.

Caso simile per Ballo-Touré, approdato la scorsa estate dal Monaco per 5 milioni di euro e anch’esso pronto ad essere ceduto a partire dal mese di giugno, viste le sue poche e altalenanti prestazioni messe in mostra con la maglia rossonera. Per quanto riguarda il centrocampo oltre a Kessié, già pronto ad approdare a parametro zero al Barcellona, anche Bakayoko sarebbe prossimo all’addio, con il Milan pronto a restituirlo al Chelsea con un anno di anticipo, dato che già da diversi mesi il francese non fa più parte del progetto di mister Pioli.

Questa rivoluzione non risparmierebbe neanche l’attacco del club meneghino, dove si prospettano ben tre partenze. È infatti già certo l’addio di Castillejo, autore di appena 5 presenze in stagione, così come molto probabili sono anche le dipartite di Brahim Diaz, che ha clamorosamente steccato l’affermazione ad alti livelli, e che quindi anch’esso potrebbe essere rispedito al campo base con un anno di anticipo, e di Messias, visti i consistenti dubbi del Milan sul riscatto del brasiliano. Riuscirà la dirigenza rossonera a sostituire adeguatamente questi profili in uscita?

Previous articleCarolina Stramare, bikini e perizoma minuscolo: ai limiti dell’illegale
Next articleJovana Djordjevic, il selfie svela l’intimo: scatto rovente