Maldini caccia il pupillo di Pioli: pronto l’addio a sorpresa

Il Milan è pronto a salutare uno dei propri punti fermi di queste ultime stagioni: decisione a sorpresa che spiazza i tifosi rossoneri.

Prosegue di male in peggio il 2023 del Milan, che dopo aver trovato due deludenti pareggi in campionato ed aver definitivamente detto addio alla Coppa Italia, ha ora subito una clamorosa umiliazione nel berdy di Supercoppa. L’Inter ha infatti steso con tanta, troppa semplicità un Diavolo quasi irriconoscibile, stramazzato con un netto 3-0. Svanisce dunque la possibilità di agguantare il primo trofeo stagionale per la squadra di Pioli, che è ora chiamata a reagire quanto prima possibile.

Calciomercato Milan addio pupillo Pioli Rebic cessione estate
Paolo Maldini © LaPresse

La prima occasione utile sarà proprio nel prossimo a dir poco insidioso match di campionato, in cui il Milan andrà a far visita ad una Lazio tornata in grande forma grazie alle ultime due vittorie archiviate. Mentre il tecnico emiliano è impegnato a tempo pieno con la preparazione del suddetto match, la dirigenza prosegue con la programmazione futura del calciomercato rossonero. A tal proposito, in vista della prossima estate, sarebbe sempre più vicino il benservito ad un fedelissimo in particolare di Stefano Pioli.

Calciomercato Milan, pronto l’addio del fedelissimo di Pioli: cessione già delineata da Maldini

Calciomercato Milan addio pupillo Pioli Rebic cessione estate
A.C. Milan © LaPresse

Dopo la scorsa grande stagione, culminata con il clamoroso ritorno alla vittoria dello scudetto, il Milan sta mettendo in mostra decisamente troppi difetti in questa prima parte di annata. Tra di questi figura in primis il rendimento dell’attacco rossonero, che nonostante gli innesti estivi, dipende ancora quasi esclusivamente dal tandem formato da un Leao che pare ormai predicare nel vuoto, e da un sempre più stanco Olivier Giroud, chiamato spesso agli extra.

Per il Diavolo, che ha già dichiarato attraverso Maldini che non arriveranno nuovi acquisti in questo mese di gennaio, sarà dunque fondamentale effettuare un upgrade della propria fase offensiva in estate. Prima sarà però quasi obbligatorio sfoltire l’attuale attacco a disposizione di Pioli, colmo di elementi ad oggi ben poco utili alla causa. Tra i più indirizzati all’addio figura in primis il nome di Ante Rebic, autore di una prima parte di stagione quasi perennemente nell’ombra.

Il Milan infatti, causa l’estrema fragilità fisica e la poca incisività, non sembra più intenzionato a puntare su quello che nelle scorse stagioni era uno degli intoccabili di mister Pioli. Con il contratto del croato in scadenza nel giugno 2025, il club meneghino in estate andrebbe dunque ad accaparrarsi dalla sua dipartita un buon tesoretto, che sarà anche e soprattutto utile per essere reinvestito in consistenti rinforzi avanzati.

Previous articleJessica Aidi, il lato A va in fuorigioco: il reggiseno non basta
Next articleMilan gelato sul mercato: offerta irrinunciabile per Maignan