Conte, offerta rifiutata e svolta Juve: scenario shock

Il futuro di Antonio Conte tiene banco in vista della prossima stagione: le ultime sull’allenatore del Tottenham

Dopo i Mondiali in Qatar, che si sono conclusi con il trionfo dell’Argentina davanti alla Francia, il calcio a livello di club si prepara a ripartire e non solo in Italia. Anzi, all’estero sono già in corso i primi match ufficiali.

Conte, nuova svolta: offerta rifiutata
Antonio Conte © LaPresse

Si riparte anche in Inghilterra: il Tottenham e Conte scaldano i motori, pensando al futuro

Si è già ripartiti in Spagna, con la Coppa del Re, e in Inghilterra, con le gare della Carabao Cup. Gare che non hanno riguardato il Tottenham di Antonio Conte, che era già uscito in precedenza dalla manifestazione. I londinesi, alla ripartenza in campionato, sono una delle squadre più attese, dovendo ottenere subito risultati importanti per la zona Champions e chissà, magari per tornare sotto al duo Arsenal-Manchester City che prova la fuga. Nel Boxing Day, gli Spurs apriranno le ostilità con la prima sfida di giornata, alle 13.30, in casa del Brentford, e successivamente, a Capodanno, se la vedranno a White Hart Lane contro l’Aston Villa. Prove, come detto, subito di una certa importanza per i londinesi, che prima della pausa erano stati scavalcati, in terza posizione, dal Newcastle. Conte chiederà subito ai suoi prestazioni e risultati di spessore e nel frattempo valuterà con la società come muoversi sul mercato di gennaio. Valutazioni che risentiranno, necessariamente, anche di quelle sul suo futuro. Come noto, il suo contratto con l’attuale club è in scadenza a fine stagione, ma per adesso non c’è ancora stato il rinnovo dell’accordo.

Rinnovo Conte, il tecnico per ora dice no: la Juventus alla finestra

Conte, nuova svolta: offerta rifiutata
Antonio Conte © LaPresse

Dal Daily Mail, in particolare, emergono dettagli piuttosto significativi di merito. Il Tottenham infatti avrebbe fatto pervenire, nelle settimane in cui si è disputato il Mondiale, una offerta piuttosto consistente a Conte per giungere a un accordo e rinnovare il contratto.

La proposta era di un milione di sterline in più all’anno rispetto al suo attuale ingaggio. Una proposta che però Conte avrebbe rispedito al mittente, con una motivazione ben precisa. Prima di rinnovare, infatti, il tecnico vuole confrontarsi con la proprietà e capire se potrà esserci comunanza di visione e di obiettivi a lungo termine. Una situazione di stallo che tiene aperte le speculazioni sul suo futuro: in caso di rottura, il nome di Conte sarebbe tra i papabili per la successione di Allegri alla Juventus, se il livornese non dovesse ottenere risultati di rilievo.

Impostazioni privacy