Tempo scaduto per Conte: prenota il posto alla Juventus

Antonio Conte verso il ritorno in Serie A: addio al Tottenham vicino, possibile il grande ritorno alla Juventus

Si guarda spesso, negli ultimi mesi, all’opzione di un ritorno di Antonio Conte in Italia. Il futuro del tecnico pugliese con il Tottenham del resto è piuttosto in bilico, e gli eventi potrebbero subire una vertiginosa accelerazione prossimamente, con scenari in casa Juventus pronti a spalancarsi di nuovo per lui.

Tempo scaduto per Conte: prenota il posto alla Juventus
Antonio Conte © LaPresse

Conte, altro ko con il Tottenham e anche la zona Champions si allontana: destino segnato a fine stagione

Quadro piuttosto noto per Conte agli Spurs, il contratto è in scadenza a fine stagione e al momento la quadra per il rinnovo non è ancora stata trovata. Il club londinese ha avanzato una proposta respinta dall’allenatore, che di suo ha dubbi sulla capacità e volontà della società di operare in maniera massiccia sul mercato per migliorare considerevolmente la rosa e puntare a vincere. Ma forse, da ora, anche la dirigenza lo guarderà con occhi diversi. Significativa la sconfitta subita in casa nel sentitissimo derby con l’Arsenal. I ‘Gunners’ hanno dimostrato una marcia in più, come sempre in questa stagione, anche se il Tottenham può recriminare per il clamoroso autogol di Lloris che ha aperto la sfida e per almeno due o tre parate di Ramsdale, dall’altra parte, decisive. Successo della capolista, comunque, meritato, che fa allungare l’Arsenal in vetta a +8 sul Manchester City e lascia indietro il Tottenham non solo rispetto alla vetta (ormai a 14 lunghezze di distanza) ma anche alla zona Champions, con Newcastle e Manchester United che si allontanano. E con un Tottenham fuori dalle prime quattro, l’addio di Conte sarebbe praticamente scontato.

Conte e la Juventus, il secondo ciclo è possibile: gli scenari

Tempo scaduto per Conte: prenota il posto alla Juventus
Antonio Conte © LaPresse

Vale la pena adesso spostare lo sguardo a quanto può succedere a Torino, alla Juventus, dove il futuro di Allegri è tornato a essere altrettanto in bilico dopo il roboante ko con il Napoli.

L’obiettivo minimo per il livornese, a propria volta, è entrare tra le prime quattro in campionato. Ma a lui si chiederebbe, probabilmente, almeno un trofeo, anche, per legittimare il suo lauto contratto. La nuova dirigenza che sta entrando in carica sembra intenzionata a valutare attentamente l’operato del tecnico e di Federico Cherubini, un ribaltone totale a fine stagione non è affatto da escludere. E a Torino non c’è più Andrea Agnelli, con cui Conte aveva avuto degli screzi.

Previous articleElisa De Panicis, backstage folle: quella non può essere una gonna
Next articleDisastro Berrettini, impazza la bufera: “È sopravvautato”