Caceres Juventus, ufficiale: il comunicato del club

https://www.youtube.com/watch?v=NWUYW0Egn8g

Martin Caceres torna ufficialmente alla Juventus per la terza volta nella sua carriera. Dopo la cessione di Benatia, i bianconeri hanno optato subito per il ritorno dell’uruguaiano che conosce bene l’ambiente bianconero e il lavoro di Allegri. Dopo il pesante infortunio che l’ha tenuto fuori dai campi di gioco per diversi mesi, con il prestito prima al Verona e il ritorno alla Lazio che l’aveva acquistato proprio dalla Juventus, ora Caceres si rimetterà a disposizione della ‘Vecchia Signora’ per i prossimi 6 mesi e con la formula del prestito.

Caceres Juventus, ufficiale il ritorno dell’uruguaiano

Questo il comunicato emesso sul sito ufficiale della Juventus: ”Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società S.S. Lazio S.p.A. per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2019, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Jose Martin Caceres Silva a fronte di un corrispettivo di € 0,6 milioni interamente pagabile nella stagione corrente. Caceres è uno di quei giocatori che ha contribuito, con le sue prestazioni e i suoi gol, spesso pesantissimi, al glorioso ciclo di successi della storia recente bianconera. Il suo palmarès parla chiaro: 5 campionati consecutivi (2012-13-14-15-16), 2 Coppe Italia (2015-2016), 3 Supercoppe italiane (2012, 2013, 2015) e un totale di 110 partite e 7 reti. Nazionale urugaiano, classe ’87 (86 presenze e 4 gol con La Celeste, con la quale ha vinto una Copa America e disputato 3 Mondiali, tra cui quello in Russia), Caceres ha esordito con il Defensor di Montevideo, prima di iniziare la propria carriera in Liga, tra Villareal, Recreativo De Huelva e Barcellona. Dopo la sua seconda esperienza con la Juventus ha vestito la maglia del Southampton in Premier League e quelle di Hellas Verona e Lazio in Serie A. Oltre a portare la propria esperienza internazionale e la conoscenza approfondita del mondo Juve, El Pelado è un difensore dotato di grande tecnica, dinamismo, duttilità, potendo giocare sia in posizione centrale, che sull’esterno, e un invidiabile senso del gol. Aveva infatti inaugurato la prima pagina delle proprie precedenti “vite” bianconere andando a segno: all’esordio nel 2009, a Roma, contro la Lazio, e all’esordio nel 2012, addirittura con una doppietta nella semifinale di andata di Coppa Italia con il Milan. Ora inizia la sua terza esperienza in maglia bianconera, e l’augurio è che possa continuare con tanti altri successi insieme alla Juventus.
Bentornato, Martin!”