Ripetizione Juventus-Salernitana, ecco cosa dice il regolamento

Si fa sempre più viva l’ipotesi di una possibile ripetizione di Juventus-Salernitana, decisa da una clamorosa svista arbitrale: il regolamento è chiaro.

Prosegue ad altissimi ritmi la Serie A 2022/23, che anche in questa sesta giornata ci ha riservato una grosse dose di colpi di scena. Dalla mancata vittoria a sorpresa dell’Atalanta contro la neopromossa Cremonese ai successi di Napoli ed Inter negli ultimissimi minuti di gara, il match che però ha monopolizzato maggiormente l’attenzione è senza ombra di dubbio Juventus-Salernitana, terminato dopo oltre 100 minuti di gioco con il rocambolesco risultato di 2-2.

Ripetizione Juventus-Salernitana regolamento fuorigioco Milik
Juventus-Salernitana © LaPresse

Dopo il clamoroso doppio vantaggio della squadra di Davide Nicola al termine del primo tempo, la Vecchia Signora è stata in grado di pareggiare al 90′ grazie al rigore prima sbagliato e poi ribadito in rete da Leonardo Bonucci. A questo si è susseguito il gol negli ultimissimi istanti di Arek Milik, annullato però per offside. È proprio quest’ultimo episodio che ha fatto e che farà discutere per diverso tempo tutto il panorama calcistico italiano, visto che, secondo quanto emerso dalle immagini a fine gara, la marcatura era del tutto regolare. In queste ore si sta paventando anche l’ipotesi di una possibile ripetizione della gara: ecco cosa dice il regolamento.

Juventus-Salernitana, impazza l’ipotesi della ripetizione: il regolamento toglie ogni dubbio

Ripetizione Juventus-Salernitana regolamento fuorigioco Milik
© LaPresse

In principio la discussione era se la posizione di Bonucci incidesse o meno sul colpo di testa poi annullato di Arek Milik, e se quindi potesse essere considerato come in posizione attiva di offside. Con le immagini mostrate da Sky Sport questo dibattito è però presto caduto. Infatti è chiaramente visibile come Antonio Candreva, vicino alla bandierina di sinistra, tenga clamorosamente in gioco il difensore bianconero.

I tifosi della Juventus in particolare, ma in generale gran parte del pubblico calcistico nostrano, si sono quindi espressi all’unanimità contro il VAR, che sembrerebbe non aver preso in considerazione proprio la posizione dell’ex Inter per tracciare la linea del fuorigioco. Per molti, la soluzione per rimediare a questa lampante svista arbitrale, sarebbe quella di ripetere il suddetto match, anche se il regolamento è di ben altra opinione.

È infatti chiaro quanto riportato dalla IFAB: “Nessun malfunzionamento o errore al VAR può essere considerato errore tecnico e portare all’annullamento di una gara“. Dovranno quindi mettersi il cuore in pace i sostenitori bianconeri e la stessa Juventus, che è ora chiamata a non commettere passi falsi e soprattutto false partenze nel prossimo match di campionato contro il modesto Monza.

Previous articleLudovica Pagani, lato A irresistibile e spacco da urlo: posa da infarto
Next articleElisabetta Canalis, il vestito sale su: gambe infinite