La Juventus non ci sta: continua la bufera DAZN

La penalizzazione della Juventus ha scatenato la reazione di molti: DAZN subissata di disdette, tempesta anche sui social

Impatto devastante sul campionato della sentenza nei confronti della Juventus da parte della Corte d’Appello federale. Bianconeri penalizzati di 15 punti in classifica, con scenari per il prossimo futuro che appaiono piuttosto foschi.

La Juventus non ci sta: continua la bufera DAZN
Diletta Leotta © LaPresse

Penalizzazione Juventus, strada in salita per i bianconeri: ma l’ambiente reagisce compatto

Il club attenderà le motivazioni per fare ricorso al Collegio di garanzia del Coni e provare a ottenere l’annullamento della sentenza, ma intanto la squadra di Allegri scivola a metà classifica, fuori dalla lotta scudetto e con un ritardo rispetto alla zona Champions che sarà difficile da colmare. Non è finita qui: altre penalizzazioni potrebbero arrivare dal possibile processo per la manovra stipendi e da quello per le ‘partnership opache’ con altri club sempre in merito alle plusvalenze, con l’Uefa che oltretutto potrebbe decidere per l’esclusione della Juventus dalle coppe europee per un anno (quando il club dovesse riuscire a qualificarsi), o forse più. La società si prepara a difendersi in tutte le sedi, si infiamma anche il resto dell’ambiente, con i tifosi che stanno facendo fronte compatto, determinati anche a iniziative clamorose. Come quella che sta già avendo luogo delle numerose disdette a DAZN.

Juventus, DAZN inondata di disdette e di messaggi sul web

La Juventus non ci sta: continua la bufera DAZN
DAZN © LaPresse

L’intenzione è chiara, quella di causare un pesante danno economico in termini di diritti televisivi del campionato, come ‘vendetta’ o anche per fare di ciò uno strumento di pressione sulle alte sfere per rivedere la decisione che ha coinvolto il club piemontese. Decisamente difficile che accada, ma intanto, le disdette all’emittente streaming in queste ore sono effettivamente numerose e i messaggi contro il broadcaster altrettanto numerosi e agguerriti.

Ecco alcuni dei messaggi che è possibile leggere sui social in questo momento, in particolare su Twitter: “DAZN inizia già a supplicarci con gli sconti, stiamo vincendo noi. Non cedete e continuate con le disdette”, “Più di 60.000 disdette, danno da quasi 2 milioni di euro, vi state divertendo FIGC e Lega Serie A?”, “Ho il sogno che DAZN e Sky viste le disdette debbano licenziare tutti i commentatori sportivi”, “Spiacente ma adesso non vi manteniamo più e nn vi diamo i nostri soldi”, “Con 2/4 mln in meno al mese per i prossimi 5 DAZN una telefonata alla Lega Calcio la farà e magari qualcuno inizierà a pensare che forse la sentenza si possa anche riconsiderare”, “Disdire DAZN e Sky non è importante, è l’unica cosa che conta”, “Facciamoli chiudere, affossiamoli”.

Previous articleLaura Cremaschi, top in primo piano: bottoni a rischio
Next articleBaschirotto, il sogno diventa realtà: è ‘derby’ per il difensore