Napoli-Juventus, Allegri e la formazione che fa discutere

Napoli-Juventus, Allegri prepara lo schieramento contro la squadra di Spalletti: le idee del livornese però non convincono

Manca sempre meno a uno degli appuntamenti fondamentali del campionato. Il Napoli di Spalletti, capolista e in fuga, atteso all’esame della Juventus. I bianconeri, al ‘Maradona’, cercano di allungare la loro incredibile striscia di vittorie consecutive senza subire gol, per tornare una volta per tutte in corsa dello scudetto. D’altro canto, i partenopei vogliono invece lanciare un segnale, rimandando i rivali a 10 punti di distacco e proseguendo nella loro cavalcata.

Napoli-Juventus, Allegri e la formazione che fa discutere
Massimiliano Allegri © LaPresse

Napoli-Juventus, Allegri sorride: ritrova un big dopo l’infortunio

Una Juventus comunque in grado di giocarsi le proprie carte nell’appuntamento con gli azzurri sembrava uno scenario difficile da immaginare soltanto fino a meno di tre mesi fa. Allegri ha fatto di necessità virtù, ritrovando la compattezza di squadra nel momento più difficile, con tanti assenti per infortunio e con una rovinosa eliminazione in Champions sullo sfondo. Incombono anche possibili scenari negativi per quanto concerne i destini giudiziari del club, ma il livornese finora è stato bravo a isolare del tutto la squadra. Che adesso, si prepara a una sfida che potrebbe cambiare tutto il senso della stagione. C’è intanto una buona notizia per Allegri, che ritroverà Bremer, assente contro l’Udinese per un problema fisico. Il brasiliano prenderà posto al centro della difesa, per tentare di contenere al meglio Victor Osimhen, compito che lo scorso anno, con la maglia del Torino, gli era riuscito piuttosto bene. Come sempre in questo periodo, il tecnico bianconero punterà sulla grande attenzione in fase difensiva per provare poi a colpire di rimessa.

Napoli-Juventus, Allegri si gioca di nuovo la carta McKennie e non solo: tifosi perplessi

Napoli-Juventus, Allegri e la formazione che fa discutere
Weston McKennie © LaPresse

Inizia a prendere corpo la formazione che dovrebbe sfidare il Napoli. Innanzitutto confermando il modulo visto recentemente, il 3-5-1-1, ma con diverse novità.

A centrocampo, infatti, Paredes, entrato bene con l’Udinese e autore del lancio che ha ispirato il gol vittoria poi rifinito da Chiesa e Danilo, si candida per ritrovare un posto da titolare. Ai suoi fianchi, Locatelli e Rabiot, con Miretti e Fagioli destinati alla panchina. Da sottopunta, dovrebbe agire ancora una volta Di Maria, con Milik che tornerà dall’inizio in luogo di Kean. Sulle fasce, Kostic e, ancora una volta, McKennie, per costruire innanzitutto in fase passiva una gabbia in grado di limitare la creatività dei vari Mario Rui, Zielinski e Kvaratskhelia. L’ambiente bianconero mugugna per scelte non molto popolari: Allegri avrà di nuovo ragione? Ecco la probabile formazione juventina al ‘Maradona’:

Juventus (3-5-1-1): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Paredes, Rabiot, Kostic; Di Maria; Milik.

Previous articleLudovica Pagani infiamma lo studio: lato A in vista
Next articleSvolta a sorpresa: futuro Leao, si decide tutto con la clausola