Inter, Inzaghi frena e ora futuro in crisi: esonero programmato

L’Inter di Simone Inzaghi rallenta nella sua risalita, ora iniziano le riflessioni sul futuro del tecnico nerazzurro

Il sabato di campionato, per Simone Inzaghi e per l’Inter, ha riservato una coda piuttosto amara. Il tecnico nerazzurro e i suoi hanno dovuto incassare un 2-2 a Monza a tempo praticamente scaduto, perdendo due punti che sembravano ormai in cassaforte e facendo un passo indietro deciso, dal punto di vista della prestazione e del risultato, rispetto alla vittoriosa gara contro il Napoli.

Inter, Inzaghi frena e ora il futuro è in crisi: gli scenari
Simone Inzaghi © LaPresse

Monza-Inter, pari rocambolesco e rincorsa scudetto che rallenta: quanti grattacapi per Inzaghi

Dopo il successo contro gli azzurri, mancata la vittoria per dare ulteriore continuità al proprio rendimento, un passaggio a vuoto che può pesare sulle ambizioni in classifica. Un’occasione persa, che deve far riflettere per quanto accaduto in campo. Ci sono recriminazioni sull’arbitraggio di Sacchi, con l’annullamento di una rete ad Acerbi piuttosto controverso (ma lo stesso Acerbi a inizio gara è stato graziato su un fallo da rigore non sanzionato), ma è un’Inter che deve prendersela anche e soprattutto con se stessa. Nella ripresa, la squadra ha perso progressivamente campo, con un calo di energie visibile. I cambi di Inzaghi non hanno inciso, anzi (con un Lukaku disastroso), l’atteggiamento in generale non ha convinto. E la difesa, dopo che solo pochi giorni prima era stata perfetta nel contenere il miglior attacco del campionato, torna di nuovo a fare acqua. Poi, come ulteriore preoccupazione per il tecnico, ci sono anche le condizioni di Calhanoglu e Barella, usciti malconci dal terreno di gioco. Il rischio è che per le prossime gare, Supercoppa compresa contro il Milan, il centrocampo sia in vera emergenza. I problemi per l’allenatore, comunque, non finiscono qui.

Inter, per Inzaghi sei mesi decisivi per il futuro: la conferma non è scontata

Inter, Inzaghi frena e ora il futuro è in crisi: gli scenari
Simone Inzaghi © LaPresse

E’ un Simone Inzaghi che nei prossimi sei mesi si giocherà davvero tanto alla guida del club. L’Inter è in corsa su vari fronti ed è chiamata a dare il massimo, diversamente la dirigenza potrebbe fare anche valutazioni differenti rispetto a quelle attuali.

La prima stagione di Inzaghi alla guida dell’Inter, con due coppe portate a casa, è stata positiva, ma non aver vinto lo scudetto brucia ancora. Se i nerazzurri non rientrassero in corsa per il titolo, a meno di un percorso eclatante in Champions League Inzaghi potrebbe anche rischiare la mancata conferma a fine stagione. Scenari da seguire con grande attenzione d’ora in avanti.

Previous articleLaura Cremaschi, bikini aperto e perizoma: tutti di sasso
Next articlePenalizzazione Juventus, l’annuncio che gela Allegri