Milan, con Origi saluta un altro attaccante: cessione inevitabile

Milan, con l’arrivo in squadra da parte di Divock Origi la cessione dell’altro attaccante presente nella rosa dei rossoneri diventa sempre più inevitabile . L’addio sembra quasi scontato, i tifosi si preparano alla sua partenza

Sembra quasi inevitabile: se un calciatore arriva di conseguenza ci sarà uno che parte. E’ sempre stato così, è la dura legge del calciomercato. Lo sanno bene anche i campioni di Italia del Milan che sono pronti a salutare il proprio tesserato in questa sessione estiva. Un addio oramai certo, ma solamente con il chiaro obiettivo di fare spazio al (quasi) ex Liverpool che andrà a rinforzare ulteriormente il reparto offensivo del team di Pioli.

Divock Origi © LaPresse

Milan, fatta per Origi: ok visite mediche

E’ l’attaccante tanto cercato, desiderato e per molto tempo inseguito. Alla fine Divock Origi è sbarcato in Italia e tra pochissime ore diventerà ufficialmente un nuovo calciatore del Milan. In realtà se ne stava parlando già da un bel po’ di tempo, ma i tifosi rossoneri sono sempre rimasti con i piedi per terra ed hanno ripetuto in più occasioni il detto “se non lo vedo non ci credo“. Però lo hanno potuto notare con i propri occhi: il vice campione d’Europa, nelle ultime ore, ha effettuato le visite mediche ed è pronto ad iniziare la sua prima avventura in Italia. Il ‘Diavolo‘ lo conosce molto bene. Anzi, nell’ultima stagione ha dato alla sua nuova squadra anche un dispiacere: un gol realizzato in Champions League nell’ultima giornata del girone della massima competizione europea. In quella occasione sancì l’eliminazione e le speranze del team allenato da Pioli di continuare avanti in Europa. Adesso, però, il suo obiettivo è quello di aiutare la squadra ad andare avanti nella prossima edizione della Champions. Con il suo arrivo, però, appare scontato la partenza di un altro attaccante che gli lascerà il posto.

Milan, con l’arrivo di Origi è inevitabile la partenza di un attaccante

Marko Lazetic (screenshot foto Instagram)

Da poche ore ha terminato l’avventura agli Europei Under 19 in cui è stato protagonista con la sua Serbia. Solamente a livello di reti visto che la sua squadra è stata eliminata dall’Austria. Per Marko Lazetic, però, è arrivato già il tempo dei saluti con i rossoneri. Non ha saputo mettersi in mostra: un po’ per via di alcuni problemi fisici poi anche per il fatto che non è riuscito ad inserirsi negli schemi tattici da parte del manager romagnolo. Cessione in vista per l’ex Stella Rossa di Belgrado.

Previous articleEleonora Boi alza la voce, sfogo e perizoma in primo piano
Next articleSabrina Salerno, la scollatura emerge dall’acqua: visione esplosiva