Champions a rischio anche senza penalizzazione: incubo Juventus

La Juventus in ansia per le mosse della giustizia sportiva, ma l’esclusione dalla Champions può arrivare anche senza penalizzazione

Saranno settimane, mesi, di attesa e di passione per la Juventus, che attende di conoscere il suo destino in seguito alla fine dell’era Andrea Agnelli. Le dimissioni del presidente e di tutto il CDA hanno sancito la conclusione di un’epoca e possono portarsi dietro ripercussioni notevoli, relativamente agli sviluppi dell’inchiesta Prisma, quella che ha generato il ribaltone che sta coinvolgendo, oltre ai bianconeri, altri club del calcio italiano.

Champions a rischio anche senza penalizzazione: incubo Juventus
Champions League © LaPresse

Juventus, tutti i fronti dell’inchiesta Prisma: in ballo non solo la giustizia ordinaria e sportiva

Le indagini della Procura di Torino, che ha già chiesto il rinvio a giudizio per Agnelli e per altri undici indagati, stanno portando alla luce, tramite le intercettazioni diffuse in questi giorni, numerosi aspetti da chiarire relativamente ai rapporti tra le società, le plusvalenze e la manovra stipendi di due anni fa per la Juventus. Oltre alle responsabilità dei singoli coinvolti dal punto di vista penale, le risultanze dell’inchiesta Prisma possono avere, come noto, anche risvolti dal punto di vista sportivo. La Procura FIGC ha chiesto le carte e valuterà il da farsi. Difficile la riapertura del caso plusvalenze, nel quale la Juventus è stata già assolta in due gradi di giudizio.

Per la manovra stipendi, invece, qualora dovessero emergere irregolarità ai sensi del codice di giustizia sportiva, potrebbe esserci il deferimento e quindi il processo. Il che porterebbe ad una sanzione, a carico dei bianconeri, che potrebbe consistere in una ammenda ma anche in una penalizzazione di punti in classifica. Potrebbe, viceversa, esserci l’archiviazione, che però non sarebbe sufficiente a far dormire sonni tranquilli al club piemontese, che rischierebbe ugualmente l’esclusione dalla Champions League del prossimo anno.

Juventus, l’Uefa pronta ad intervenire: rischio concreto di esclusione dalla Champions League

Champions a rischio anche senza penalizzazione: incubo Juventus
Massimiliano Allegri © LaPresse

Lo scenario che infatti viene tratteggiato dalla ‘Gazzetta dello Sport’ e da ‘Sport Mediaset’ chiama infatti direttamente in causa l’Uefa, che a sua volta ha chiesto le carte dell’inchiesta Prisma. E che può non aspettare né la conclusione dell’inchiesta e del processo ordinario, né, tantomeno, quello sportivo italiano. Infatti, la Juventus aveva concordato con l’organo centrale del calcio europeo un settlement agreement finanziario, in ordine al rispetto di determinati paletti per il Fair Play Finanziario.

Se l’Uefa dovesse concludere che questo accordo si poggiava su dati fasulli, provando l’esistenza di pagamenti in nero e dunque ingannando il FPF. Pur assolta dalla giustizia sportiva italiana la Juventus potrebbe ugualmente essere esclusa dalla Champions League della prossima stagione.

Previous articleCristina Buccino, lo stacco di gambe clamoroso illumina la penombra
Next articleCristiano Ronaldo, l’addio allo United mette ancora nei guai la Juventus