Allegri è stato chiaro, non lo vuole più: saluta la Juve dopo un solo anno

L’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, è stato fin troppo chiaro con la società: del calciatore non ne vuole più sapere ed è aperto alla sua cessione visto che non rientra nei meccanismi tattici del suo gioco. Dopo un solo anno andrà via

Il ritorno del tecnico livornese sulla panchina dei bianconeri non è stata per nulla delle migliori visto che, dopo quasi dieci anni, la società quest’anno non ha messo in bacheca un solo trofeo. Una delusione enorme per i tifosi che vogliono un cambio di marcia immediato, a partire dalla prossima stagione. Ed è per questo motivo che la società sta lavorando intensamente sul mercato per regalare all’allenatore nuovi calciatori per la sua rosa.

Massimiliano Allegri © LaPresse

Juventus, Allegri ha dato il via libera per l’addio: sarà cessione

Dopo solamente un anno Allegri ne ha già abbastanza. Ovviamente ci riferiamo all’utilizzo del calciatore che è arrivato solamente la scorsa stagione. A quanto pare non è riuscito proprio ad entrare nel suo gioco e nemmeno nel cuore dei tifosi. Tanto è vero che la maggior parte di loro, sui social network, ha fatto capire chiaramente di non volerlo più in rosa il prossimo anno. Il mister ha dato il suo ‘via libera’ alla società per la cessione. Difficilmente i sostenitori della ‘Vecchia Signora‘ lo rivedranno con la casacca della Juventus visto che non è riuscito a mantenere alte le aspettative. Una delusione che si aggiunge anche alla disastrosa stagione da parte del club che ha mancato l’appuntamento a due finali come quella della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana. Altro discorso la Champions League dove il loro percorso è stato interrotto agli ottavi di finale della competizione contro il Villarreal. Adesso, però, si pensa già al futuro che verrà descritto in una sola parola: rivoluzione.

Juventus, via Kean: non ha convinto Allegri

Moise Kean © LaPresse

Il ritorno di Moise Kean alla Juventus non è stato come lui si immaginava. Anzi, ha letteralmente deluso. Il 22enne sembrava maturato e migliorato nelle ultime esperienze all’estero con la maglia dell’Everton e soprattutto quella del Paris Saint Germain, ma in Italia non è andata esattamente così.

I numeri realizzativi parlano fin troppo chiaro: 39 presenze (considerando tutte le competizioni in cui la Juventus ha partecipato) segnando solamente 6 reti e collezionando 3 assist. Decisamente troppo poco per un calciatore che di mestiere fa l’attaccante. Il classe 2000 è pronto a ritornare dal prestito in Inghilterra. A Torino, a quanto pare, non tornerà più.

Previous articleDiletta Leotta alza la temperatura in radio: la maglietta rischia di esplodere
Next articleMelita Toniolo, la prova costume in casa è piccante: bikini minuscolo