Disastro in Austria: “Dimissioni immediate per Mancini”

Proprio quando in Qatar iniziano i Mondiali 2022, l’Italia gioca in amichevole contro l’Austria, offrendo una prestazione negativa e che ha portato ad una clamorosa sconfitta. Le critiche a squadra e allenatore, alimentate dalla mancata presenza ai Mondiali, appaiono inevitabili. C’è chi chiede anche le dimissioni del ct. 

L’Italia di Roberto Mancini cade a Vienna per 2-0 sotto i colpi dell’Austria, in gol nel primo tempo mettendo a nudo le difficoltà di una nazionale già scoraggiata per la mancata qualificazione ai Mondiali, iniziati proprio lo stesso giorno. Tra gli azzurri gli esperimenti non funzionano, e tornano di moda i malumori nei confronti di Mancini e non solo.

Italia, sconfitta con l'Austria: Mancini nel mirino dei tifosi
Roberto Mancini © LaPresse

Italia, nel giorno dell’inizio dei Mondiali arriva il ko: battuti dall’Austria

Sono ufficialmente iniziati domenica 20 novembre i Mondiali in Qatar, il tutto senza la presenza dell’Italia di Roberto Mancini che da campione d’Europa in carica non è riuscita a strappare il pass. Secondo disastro di fila per la selezione azzurra che non gioca la rassegna planetaria dal lontano 2014. Proprio nella giornata d’inaugurazione del Mondiale qatariota arriva anche un’amichevole disastrosa per l’Italia che ha perso a Vienna contro l’Austria per 2-0, sottolineando ancora una volta tutte le problematiche di una squadra in ricostruzione.

L’esperimento del 3-4-3 proprio non funziona e nel primo tempo la pratica è già indirizzata nei confronti degli austriaci guidati da Alaba e Arnautovic, tra gli altri. Mancini nel post partita ha sottolineato il ‘peccato’ per aver chiuso con una sconfitta, che arriva proprio in un momento delicato. Il ko rimarca ancora i malumori dei tifosi italiani per il mancato Mondiale e non mancano le critiche da ogni dove. Anche il giornalista Michele Criscitiello non si è risparmiato su Twitter: “La serata in Austria ci ha ricordato, ancora una volta, perché siamo rimasti a casa. Ennesima conferma di una Nazionale che non c’è più, nel giorno dell’esordio del Mondiale. Mancini e Gravina, però, sono sempre lì. E a Coverciano gli allenatori del futuro entrano su invito…”.

Italia, sconfitta con l’Austria: Mancini nel mirino dei tifosi

Italia, sconfitta con l'Austria: Mancini nel mirino dei tifosi
Roberto Mancini, ct della Nazionale italiana ©LaPresse

Proprio Gravina e soprattutto Mancini resta i più criticati anche sui social da parte dei tifosi che in larga parte ripropongono gli hashtag #Manciniout, invitando all’esonero o alle dimissioni del commissario tecnica. Ecco alcuni dei tanti messaggi apparsi su Twitter nelle scorse ore:

Previous articleMilinkovic-Savic è una priorità: l’offerta sfonda i 60 milioni
Next articlePiano B da 70 milioni: hanno scelto Barella