Icardi al Psg spiana la strada per Cavani all’Inter: arrivano conferme

Icardi al Psg spiana la strada per Cavani all’Inter: arrivano conferme

Cavani
Cavani

Finalmente ci siamo: Mauro Icardi si è trasferito al Psg. Le due società hanno perfezionato la conclusione del trasferimento e il classe ’93 rimarrà al Paris-Saint Germain. Come aveva annunciato Ausilio nelle scorse ore durante l’ultima intervista a ‘Sky’, confermando l’intenzione del giocatore di rimanere a Parigi, oggi è arrivata la fumata bianca. Le cifre: circa 10 milioni a stagione sino al 2024, all’Inter 50 milioni di euro più 8 di bonus. Presente anche la “clausola Serie A”, ossia se il Psg venderà Icardi in Italia entro maggio 2021, ai nerazzurri andranno altri 15 milioni di euro. Una sorta di clausola anti-Juventus che i nerazzurri hanno chiesto ed ottenuto per svincolare definitivamente l’ex bomber principe, che andrà via dai nerazzurri ad un prezzo comunque decisamente basso rispetto al suo reale valore di mercato. Un vero affare per il Psg che ha messo definitivamente le mani sul sostituto di Cavani.

LEGGI ANCHE >>> Si avvicina il gran colpo

Icardi al Psg spiana la strada per Cavani all’Inter: arrivano conferme

Proprio Edinson Cavani potrebbe compiere il percorso opposto. A parametro zero, diventerebbe il partner ideale di Lukaku se dovesse andare via Lautaro Martinez. Non è comunque escluso che l’Inter possa prenderlo ugualmente e garantirsi più che una semplice alternativa per l’attacco. Come confermato da Ausilio, Cavani è un’opportunità ma non una priorità proprio perché la situazione Lautaro è in stand-by. Ma il progetto nerazzurro e la voglia di Conte di lottare per lo scudetto inducono l’Inter a muoversi in tempi rapidi per acquistare un bomber collaudato dal gol facile, dall’esperienza internazionale e dalla mentalità vincente. L’ex Napoli guadagna 12 milioni netti a stagione e potrebbe aiutare i nerazzurri riducendosi lo stipendio, un compromesso che Inter e Cavani dovranno trovare a metà strada seppur non sia semplice. L’Inter ha imposto il proprio tetto salariale a 7,5 milioni di euro, cifra che sarà sicuramente proposta con allegati ricchi bonus sino ad arrivare a 9 milioni di euro. Il compromesso giusto per il giocatore (che avrebbe garantiti questi soldi per i prossimi 3 anni, dunque sino ai 36 anni) e per l’Inter, che facendo comunque un sacrificio in più si ritroverebbe un attaccante formidabile a costo zero che può garantire almeno 20 gol a stagione per il periodo in cui rimarrà a Milano.

LEGGI ANCHE >>> INTER, SOGNO HAKIMI

Previous articleCalciomercato Inter, Icardi via: scelto il nuovo centravanti
Next articleCalciomercato Inter, colpo di scena Sanchez: decisione inaspettata