Milan, Pioli ci ricasca: ora è quasi finita, esonero vicino

Il Milan cade malamente con la Fiorentina e Pioli torna nel mirino della critica, il tecnico rossonero di nuovo a rischio esonero

Altra serata nera per il Milan, che dopo gli ultimi risultati incoraggianti ha fatto diversi passi indietro, incappando in una sconfitta pesante. Contro la Fiorentina, i rossoneri perdono punti preziosi nella corsa al piazzamento Champions e perdono, probabilmente, anche quelle poche certezze accumulate nelle ultime settimane.

Milan, Pioli ci ricasca: ora è quasi finita, esonero vicino
Stefano Pioli © LaPresse

Milan, altro passo falso: i rossoneri affondano, retromarcia improvvisa e tutti contro Pioli

Al netto di assenze pesanti come quelle di Leao e Brahim Diaz, la sensazione, da subito, è stata di una compagine rossonera, al ‘Franchi’, spenta e messa sotto sul piano tecnico, tattico e del ritmo dai viola. Che nel primo tempo hanno sbattuto contro Maignan, nella ripresa però hanno tracimato, vincendo con merito contro una delle peggiori versioni stagionali del Diavolo. Non hanno convinto le scelte di Pioli e l’approccio alla partita, forse troppo condizionato dal pensiero del ritorno degli ottavi di Champions League contro il Tottenham. Diversi giocatori sottotono e il tecnico di nuovo nella bufera, con la sensazione che a questo punto la gara di Londra possa somigliare a un ultimatum. Un Milan fuori dall’Europa in settimana potrebbe sancire, di fatto, l’addio dell’allenatore a fine stagione, anche in caso di nuova qualificazione a fine campionato.

Milan, Pioli bersagliato sul web: “Squadra schierata come in oratorio, ora basta”

Milan, Pioli ci ricasca: ora è quasi finita, esonero vicino
Stefano Pioli © LaPresse

L’impressione, nell’ambiente milanista, è che la pazienza sia finita. I tifosi hanno già emesso il loro verdetto sui social, invocando a gran voce l’esonero del tecnico campione d’Italia, infilatosi in una spirale senza via d’uscita: “Milan in campo stile oratorio, basta guardare i posizionamenti di alcuni dei nostri sui gol loro”. “ora basta davvero, io non vedo speranze, ha uno squadrone e lo gestisce malissimo”. “Dimettiti che riesci a fare solo danni”. “se tutti i componenti della rosa fossero entrati nelle rotazioni dal primo giorno, forse e dico forse la situazione sarebbe diversa”. “Se ne deve andare”, “Esiste un universo in cui Maldini a ottobre ha esonerato Pioli, purtroppo per noi non viviamo in quell’universo”. “E’ un mediocre”, “Ormai si crede un maestro, non fa giocare la squadra e sta rovinando una stagione”. “Senza Champions via subito”, “Prendete un vero allenatore, sta sbagliando tutto”. “Si è montato troppo la testa, i suoi limiti li vedrebbe chiunque”. “Non averlo mandato via quando doveva e poteva essere cacciato ha sancito l’umiliazione di una stagione fallimentare”.

Impostazioni privacy