Ferrari shock, decisione bomba per battere la RedBull

La Ferrari prepara il Mondiale 2023 di Formula 1 con l’obiettivo di scalzare la RedBull: ecco il jolly dei meccanici della Rossa

Il 2022 motoristico era iniziato al meglio per la Ferrari, che aveva illuso i suoi tifosi sulla possibilità di tornare a conquistare il titolo iridato. Dopo stagioni deludenti, la Rossa e Charles Leclerc erano partiti a spron battuto, per insidiare da subito Verstappen e la RedBull.

Ferrari, l'asso nella manica per battere la RedBull nel 2023
Charles Leclerc © LaPresse

Ferrari, dopo un 2022 tra luci e ombre caccia al riscatto definitivo: la RedBull vola ma c’è ottimismo

Due vittorie e un secondo posto nelle prime tre gare per il monegasco, che si era portato a 46 punti di vantaggio sull’olandese. Che però, ha poi iniziato a volare, lasciando quasi soltanto le briciole agli avversari. La superiorità RedBull è apparsa evidente a un certo punto e la Ferrari, nel momento in cui la competizione in pista era ancora non così nettamente sbilanciata, ci ha messo del suo con grossolani errori di strategia che di fatto hanno messo una zavorra pesantissima sulle ambizioni di Leclerc. Il quale, nel prosieguo di tutta la stagione è riuscito a vincere soltanto un’altra volta, a Zeltweg, in Austria. La seconda parte del campionato ha visto la Ferrari perdere sempre più terreno e concentrarsi, a quel punto, sullo sviluppo della vettura per il 2023, riuscendo comunque a far ottenere a Leclerc un significativo e meritato secondo posto nella classifica piloti. Il potenziale del monegasco è notevole, con una vettura competitiva a disposizione ha dimostrato di poter lottare con Verstappen. E il comparto meccanico, con la supervisione di Vasseur in luogo di Binotto che ha detto addio, lavora per una novità che potrebbe sovvertire tutto.

Ferrari, l’arma segreta per interrompere il dominio RedBull: le novità sulla vettura

Ferrari, l'asso nella manica per battere la RedBull nel 2023
Charles Leclerc al volante della Ferrari © LaPresse

In particolare, l’idea è ispirarsi alla RB18 campione del mondo, che ha sbaragliato la concorrenza grazie a un peso ridotto che l’ha letteralmente fatta volare in pista. Perciò, la Ferrari 675 che verrà presentata al pubblico il giorno di San Valentino avrà, oltre a cavalli extra sul motore per ovviare ai problemi di velocità palesati sul dritto, una aerodinamica migliorata nella zona delle fiancate e un peso più leggero al quale si sta lavorando. L’obiettivo, come riportato da ‘Motorsport.com’, è scendere sotto il limite dei 796 chilogrammi per riuscire ad essere agili come la RedBull e per poter aggiungere zavorra in caso di bisogno per migliorare l’equilibrio della vettura e il comportamento dei pneumatici.

Previous articleIvana Knoll, perizoma e poco più: il bikini è microscopico
Next articleAugello, il sogno può diventare realtà: vola nella big