Daniel Maldini ferma la dinastia: ecco l’addio al Milan

La stagione pazzesca del Milan sta per volgere al termine con le ultime giornate di campionato che andranno a sancire la vittoria o meno della Serie A. Poi sarà tempo di ripensare al futuro con particolare attenzione anche ad alcune uscite.

Non mancano le situazioni in sospeso tutte da risolvere per il Milan che al termine di questa annata dovrà andare a risolvere. Tra queste anche il destino di Daniel Maldini, figlio di Paolo che potrebbe andare a giocare per accumulare esperienza.

Daniel Maldini in prestito
Daniel Maldini © LaPresse

Calciomercato Milan, presente e futuro da valutare: possibile prestito per Daniel Maldini

Testa a testa scudetto entusiasmante per il Milan che proverà a mantenere il vantaggio accumulato sull’Inter fino alla fine in questo campionato pazzesco. L’obiettivo della truppa di Pioli è quello di portare a casa uno scudetto che manca da troppi anni dalle parti della San Siro rossonera. A seguire la dirigenza meneghina, al netto del cambio di proprietà con Investcorp, tornerà al lavoro per potenziare la rosa in vista della prossima sessione estiva di calciomercato, che dovrà dare indicazioni decisive anche su alcune situazioni in sospeso.

Dai rinnovi di contratto ad alcuni papabili addii fino a Daniel Maldini che invece fa storia a se. Il figlio del grande Paolo ha accumulato 13 presenze in questa stagione esordendo peraltro anche in Champions League e trovando persino una rete in Serie A negli appena 143 minuti totali disputati in campionato. Piccoli strascichi per il classe 2001 che però per forza di cose a quest’età avrà bisogno di giocare per accumulare la giusta esperienza e progredire nel corso della sua carriera. Una cessione potrebbe dunque rappresentare la giusta soluzione, il tutto rigorosamente in prestito.

Calciomercato Milan, in Serie A per maturare: le opzioni per Daniel Maldini

Daniel Maldini in prestito
Daniel Maldini © LaPresse

Daniel Maldini ha un contratto in scadenza nel 2024, e vista la giovane età e le difficoltà nel trovare minutaggio in una squadra da titolo come quella rossonera, appare inevitabile pensare ad una separazione, seppur momentanea per la prossima estate. La soluzione più logica sarebbe quella di un prestito proprio in Serie A per consentirgli di farsi le ossa a buoni livelli, accumulando un minutaggio maggiore e giocando anche in un contesto differente.

Compagini come Spezia o Bologna potrebbe rappresentare soluzioni intriganti per un prestito ma la prima pista che viene in mente pensando alla dinastia Maldini può essere il Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, che sta lottando per arrivare in Serie A. In caso di promozione potrebbe essere il prestito giusto.

Previous articleKarina Cascella, scollatura illegale: “Mi sa che c’è qualcosa fuori” – FOTO
Next articleInes Trocchia, l’accappatoio non la copre per niente: scatto bollente