Bye bye Serie A: 50 milioni e tanti saluti

Diverse squadre di Serie A su un obiettivo comune, ma i costi dell’operazione si impennano di botto: ora costa 50 milioni, niente da fare

La Serie A è ripartita per la seconda fase della stagione, dopo una grande attesa, sembrata infinita, al termine del lungo stop per il Mondiale in Qatar. Il nostro campionato si lancia così in una lunga volata che ci porterà al 4 giugno, con una sola pausa per le nazionali. Impegni a raffica per tutti, con in più i match della fase cruciale di Coppa Italia, la Supercoppa italiana e la ripresa delle coppe europee.

La Serie A gli dice addio: costa 50 milioni
Pallone Serie A © LaPresse

Serie A, poche operazioni finora ma il mercato è sempre in fermento

In un mese di gennaio con il calendario già piuttosto intasato di impegni, sullo sfondo c’è naturalmente la finestra di calciomercato invernale. Dalla sessione di trasferimenti, potrebbero arrivare per le big innesti in grado di fare la differenza, o comunque di aumentare qualità e quantità delle alternative a disposizione degli allenatori. Per adesso, poche le operazioni effettuate nel campionato italiano e quasi tutte di complemento. Per quanto riguarda le big, l’unico movimento di una certa rilevanza l’ha messo a segno il Napoli, acquistando Bereszynski dalla Sampdoria e girando in prestito Zanoli ai blucerchiati, per dare a Di Lorenzo una alternativa di maggior esperienza. Al momento, fase di stallo e di studio per le altre squadre, con il Milan concentrato nella risoluzione della situazione tra i pali (acquistato Devis Vazquez, ma serve un altro portiere) e Juventus, Inter e Roma, tra le altre, in attesa, ma tutte, sotto traccia, lavorano anche in prospettiva, immaginando le possibili operazioni da concretizzarsi in estate. Un obiettivo di molte grandi, però, può sfumare, visti i costi diventati improvvisamente considerevoli.

Serie A, addio a NDicka: Juventus, Inter, Milan e Roma lo mollano, ecco perché ora costa 50 milioni

La Serie A gli dice addio: costa 50 milioni
Evan Ndicka © LaPresse

Juventus, Inter, Milan e Roma sono accomunate dall’interesse per Evan NDicka dell’Eintracht. Il difensore francese di piede mancino si svincolerà a giugno e rappresenterebbe un interessante parametro zero. Ma per acquistarlo, in realtà, servirebbe un investimento da ben 50 milioni di euro, una cifra che spaventa le squadre nostrane.

Il motivo è presto detto. L’entourage del giocatore, secondo i tedeschi di ‘Sport1’, chiederebbe un ingaggio da 7 milioni di euro a stagione per un contratto su base quinquennale. Inoltre, tra le richieste ci sarebbe anche quella di un bonus alla firma di 15 milioni di euro. Ragion per cui, l’operazione non sembrerebbe, al momento, alla portata dei club italiani.

Previous articleCarolina Stramare, calze da censura: solo per cuori forti
Next articleVoti Milan-Roma, ennesima delusione: 4,5 in pagella