Milan, il colpo di Maldini fa infuriare i tifosi: scoppia la rivolta

Scoppia la polemica in casa Milan per l’ultimo colpo di mercato di Maldini e Massara: tifosi rossoneri in rivolta.

In seguito all’ottima vittoria di Salerno, prosegue con una beffa il 2023 del Milan, che nell’ultimo turno di Serie A ha clamorosamente mancato il terzo trionfo consecutivo in campionato. Dopo aver condotto agevolmente la gara per 2-0 fino all’86’, la squadra di Pioli è infatti stata presa alla sprovvista dalla Roma, che grazie a due calci di punizione ha riportato la partita sul pareggio. Sarà ora fondamentale rialzare subito la testa per il Diavolo, che dovrà nuovamente scendere in campo nell’immediato.

Calciomercato Milan tifosi rivolta Maldini rinnovo Bennacer clausola rescissoria 50 milioni
Paolo Maldini © LaPresse

Mercoledì sera infatti, il Milan sarà chiamato ad affrontare il delicato match di Coppa Italia contro il Torino, nel quale una sconfitta costerebbe la definitiva eliminazione dalla competizione per i rossoneri. Oltre ai tanti impegni sul campo di gioco, il club meneghino è sempre con l’attenzione rivolta anche al delicato fronte calciomercato, dal quale sono attesi ulteriori rinforzi dopo l’ultima deludente sessione estiva. A tal proposito, Maldini e Massara sono pronti a chiudere un colpo che però avrebbe già fatto sollevare la forte insoddisfazione dei tifosi rossoneri.

Calciomercato Milan, il big firma ma i tifosi sono infuriati: Maldini e Massara sotto accusa

Calciomercato Milan tifosi rivolta Maldini rinnovo Bennacer clausola rescissoria 50 milioni
Maldini e Massara © LaPresse

Si raffredda la pista arrivi per il Milan, che dopo aver visto lentamente svanire il ‘sogno Ziyech’, vede ora allontanarsi anche l’arrivo di un nuovo portiere. Nulla da fare infatti, almeno per ora, per l’approdo in rossonero di Marco Sportiello, ritenuto incedibile da un’Atalanta che ha intenzione di puntare su di lui almeno fino al termine della stagione. Mentre prosegue la ricerca di nuovi rinforzi, l’attenzione di Maldini e Massara è concentrata anche sull’importante fronte rinnovi.

Per la dirigenza meneghina sarà infatti fondamentale blindare al meglio i principali tasselli della squadra prossimi alla scadenza. Tra Giroud e Leao figura in primis nella lista delle priorità del Milan anche il nome di Ismael Bennacer, che con ben 23 presenze totali è il perno inamovibile del centrocampo di Stefano Pioli. L’ufficialità del suo prolungamento di contratto, che lo legherà al club fino al lontano 2027, è attesa a momenti, ma nonostante ciò regna il malcontento tra i tifosi rossoneri.

Infatti nel nuovo contratto dell’algerino, rimarrà attiva la clausola rescissoria da 50 milioni di euro, che a partire dall’estate 2024 permetterà, senza se e senza ma, di prelevare il gioiello del centrocampo tramite il pagamento della suddetta cifra. Mossa questa per nulla gradita dall’ambiente rossonero, che, già insoddisfatto per lo scarno calciomercato condotto da Maldini e Massara sia in estate che in questo mese di gennaio, è ora col dito sempre più puntato verso la dirigenza meneghina.

Previous articleBerrettini e Sinner, Australian Open in salita: i rischi
Next articleCaso Lukaku, la stoccata: “La colpa è di Inzaghi”