Addio al Psg: Icardi di nuovo in Serie A, corsa a tre

Mauro Icardi può tornare uno dei nomi più caldi del mercato, tripla ipotesi in Serie A: ecco le squadre che se lo contendono

Le ultime due stagioni in Francia sono state davvero complicate per Mauro Icardi e anche decisamente deludenti dal punto di vista dei numeri. Ma se nell’annata 2020/2021 avevano influito non poco gli infortuni e comunque in 28 gare totali erano arrivati 13 gol (quasi uno ogni due partite), quest’anno l’argentino è stato poco più che una comparsa con il Psg, realizzando appena 5 reti totali. E non è un caso che le voci di addio tornino periodicamente e con sempre più insistenza.

Addio al Psg: Icardi di nuovo in Serie A, corsa a tre
Mauro Icardi © LaPresse

Icardi-Psg, siamo alla fine: storia di un divorzio in vista

Icardi, insieme alla sua Wanda Nara, si sta intanto godendo un periodo di vacanza, cercando di staccare la spina e di rilassarsi. Ma è innegabile che in vista della prossima annata, la sua valigia sia sull’uscio e l’addio al Psg possa concretizzarsi. Il club parigino intende oltretutto ammortizzare alcuni costi e valuta diverse cessioni. Il nome di Icardi è uno dei primi in cima alla lista. A sua volta, il giocatore pensa a una destinazione dove potersi rilanciare e ritrovare la continuità che lo aveva caratterizzato in passato. A 29 anni, il bomber argentino ha ancora diverse stagioni di alto livello davanti a sé ed è un profilo che può interessare non poco, specie nel nostro campionato che si è rivelato il suo habitat naturale.

Icardi in Serie A: ecco le possibili destinazioni

Addio al Psg: Icardi di nuovo in Serie A, corsa a tre
Mauro Icardi © LaPresse

Le piste italiane possono essere tre. La Juventus è alla ricerca di un vice Vlahovic di spessore e sta valutando diversi nomi, da Arnautovic a Dzeko. La carta di identità potrebbe giocare a favore di Icardi, così come la sua valutazione in picchiata, ormai inferiore ai 20 milioni di euro, che potrebbero peraltro essere dilazionati con un prestito oneroso. Pesa ancora, e molto, l’ingaggio, ma Icardi potrebbe ridurselo corposamente pur di ritrovare spazio. Motivo che potrebbe renderlo eleggibile anche per il Milan, che metterà a segno il colpo Origi ma avrà bisogno di un’altra prima punta da affiancare a Giroud vista la lunga assenza di Ibrahimovic, che oltretutto a gennaio tornerà ma verosimilmente non a pieno servizio. E sullo sfondo occhio anche al Napoli, nel caso in cui arrivasse una offerta indecente per Osimhen e servisse rimpiazzare il nigeriano. Certo, i rapporti tra Icardi e Spalletti non si sono conclusi nel migliore dei modi, ma nella prima stagione interista il tecnico aveva condotto l’argentino al suo massimale di gol stagionali in carriera, 29.

Previous articleElena Morali, allenamento pazzesco: curve in bella vista
Next articleSabrina Salerno, camicia bianca bagnata e niente sotto: tutto in vista