Home News Milan-Udinese, Pioli ed il rimpianto in attacco

Milan-Udinese, Pioli ed il rimpianto in attacco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
CONDIVIDI

Stefano Pioli ha commentato il pareggio casalingo del Milan contro l’Udinese arrivato grazie al calcio di rigore di Kessié all’ultimo minuto.

Pioli Milan-Udinese
Pioli © Getty Images

Milan-Udinese, Pioli commenta il pareggio

Queste le parole dell’allenatore del Milan a Sky al termine della partita contro l’Udinese: “Serviva più ritmo e più qualità. Chiaro che oggi avevamo in campo caratteristiche non particolarmente adatte a questo tipo di gare. Zlatan o Mario sarebbero stati utili contro questa difesa. Oggi abbiamo fatto un po’ più fatica. Dovevamo essere più determinati. Tonali? Crediamo che sia uscito in modo precauzionale per una contrattura. Gli altri giocatori difficilmente saranno recuperabili per la prossima partita. Speriamo di averli presto perché gli impegni stanno per aumentare”.

LEGGI ANCHE >>> VOTI E HIGHLIGHTS MILAN-UDINESE

Milan, Pioli sul momento rossonero

L’allenatore rossonero ha proseguito: “I dubbi sul gioco non devono arrivare per una partita del genere contro un avversario che ha perso solo una partita nelle ultime otto, nove partite. Il nostro rimpianto deve essere legato al gol preso. Siamo delusi perché siamo una squadra ambiziosa. L’entusiasmo ci tornerà da domani mattina per preparare al meglio la prossima partita. Non eravamo la migliore squadra del mondo domenica sera e non siamo i più brutti oggi”.

LEGGI ANCHE >>> PAPERA DONNARUMMA E GOL BECAO

Il tecnico ha chiuso con un ricordo su Astori: “Tre anni fa dovevamo giocare con l’Udinese. Si dice spesso che con il tempo tutto passa ma non è così per chi ha conosciuto Davide perché era una persona speciale”.