Home News Milan, rinnovo a un passo: le parti sono vicine

Milan, rinnovo a un passo: le parti sono vicine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18
CONDIVIDI

Tra oggi e domani è previsto un nuovo incontro tra il Milan e il procuratore di Calhanoglu, Stipic. Cresce l’ottimismo sul rinnovo del turco.

Maldini e Massara ottimisti sul rinnovo
Massa e Maldini, dirigenti Milan © Getty Images

Calhanoglu-Milan, c’è ottimismo sul rinnovo del turco                   

Tra i casi più spinosi di rinnovo che agitano i sogni in casa Milan, c’è quello di Hakan Calhanoglu. Il contratto del turco va in scadenza nel prossimo mese di giugno e già molte pretendente (tra le quali l’Inter) si sono mosse con il suo entourage per avanzare un interesse. Il tutto, naturalmente, qualora il ragazzo decidesse di lasciare i rossoneri, cosa che al momento non sembra poi così scontata, anche perché, al di là di qualche sondaggio, pare che al momento non abbia ricevuto offerte particolarmente interessanti. Bisogna mettersi d’accordo sull’ingaggio, ma il procuratore, Gordon Stipic, è uno con il quale si può ragionare e tutto lascia presupporre che, alla fine, il trequartista prolungherà il suo rapporto con il Diavolo.

Leggi anche >>>> Calciomercato, addio Milan in estate: è scontento                    

Hakan Calhanoglu pronto a rinnovare con il Milan
Hakan Calhanoglu, trequartista Milan © Getty Images

Rinnovo Calhanoglu, in settimana nuovo incontro tra il procuratore Stipic e la dirigenza rossonera                

Stando a quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, a giorni, pare addirittura tra oggi e domani, nell’agenda di Maldini e Massara ci sarebbe proprio un nuovo incontro con Stipic. Ad ogni summit le parti sembrano avvicinarsi sempre di più e qualora si trovasse il giusto bandolo della matassa a livello economico, la fumata bianca potrebbe arrivare anche in tempi stretti. Nonostante il periodo non particolarmente felici, seguito al rientro in campo dopo problemi fisici e Covid, a Milanello puntano molto su Calhanoglu, per il presente e il futuro. Pioli lo considera funzionale e fondamentale al suo gioco e non è un caso se il calo di rendimento del Milan sia coinciso proprio con quello del centrocampista.

Leggi anche >>>> Calciomercato Milan, doppio affare col Bologna

Pioli spera di trattenere anche Donnarumma
Stefano Pioli e Gigio Donnarumma, Milan © Getty Images

La situazione dei rinnovi al Milan, come ormai noto, non si ferma a Calhanoglu. Insieme a lui, le urgenze riguardano Gigio Donnarumma e Zlatan Ibrahimovic, entrambi in scadenza nel prossimo mese di giugno. Se per l’attaccante si tratta, soprattutto, di una questione legata all’età e al fisico, quindi alle sensazioni che sentirà il giocatore e alla volontà della società, per il portiere il discorso è diverso. L’estremo difensore anche della Nazionale Italiana è giovane e rappresenta un patrimonio, non solo sul campo, ma anche in termini economici per i rossoneri. La volontà è quella di non perderlo, ma bisogna sempre fare i conti con il procuratore, Mino Raiola.