Home News Inter-Juventus, Pirlo: “Sbagliato atteggiamento, brutta sconfitta”

Inter-Juventus, Pirlo: “Sbagliato atteggiamento, brutta sconfitta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:12
CONDIVIDI

Andrea Pirlo ha parlato al termine di Inter-Juventus, partita vinta dai nerazzurri in maniera netta. Gol decisivi di Vidal e Barella per il club meneghino che raggiunge i cugini del Milan in testa alla classifica.

Inter-Juventus Pirlo
Pirlo (Getty Images)

Inter-Juventus, le parole di Pirlo

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato dopo la sconfitta della sua squadra in casa dell’Inter per 2-0 ai microfoni di Sky: “Abbiamo sbagliato atteggiamento sin dall’inizio. Quando non hai la rabbia per cercare di vincere i duelli non ce la fai. Quando non sei aggressivo vai incontro a queste partite. E’ stato possibile perché siamo stati timorosi e quindi nella testa abbiamo pensato solo a fare la difensiva neanche troppo aggressiva. Quando non hai in mano la partita loro diventano devastanti. Una brutta sconfitta che non ci aspettavamo. Non potevamo fare una partita peggiore di questa”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter)

LEGGI ANCHE >>> INTER-JUVENTUS, VOTI E HIGHLIGHTS

Pirlo commenta la sconfitta della Juventus

Il tecnico ha poi proseguito: “La foga agonistica in queste partite va messa alla pari e non abbiamo messa. Le nostre ambizioni rimangono le stesse. Un passo falso contro una squadra importante ed in un lungo percorso capitano questi passi falsi. Non può capitare questo atteggiamento, dovevamo proporre il nostro gioco e invece siamo stati troppo timorosi. Siamo stati troppo lenti facendo giocare la palla, dovevamo farla girare tramite i centrocampisti”.

LEGGI ANCHE >>> INTER-JUVENTUS, VIDAL: BUFERA SUI SOCIAL

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Juventus (@juventus)

L’allenatore ha chiuso: “Sbaglia sempre l’allenatore perché è lui che dà le indicazioni. Se la squadra ha sbagliato è perché non ha capito bene quello che avevamo impostato. Siamo stati disordinati”.