Home News Ibrahimovic, dal rosso del Tardini al giallo del ristorante: zona rossa violata?

Ibrahimovic, dal rosso del Tardini al giallo del ristorante: zona rossa violata?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00
CONDIVIDI

Ibrahimovic fa ancora discutere. Dopo il dubbio cartellino rosso, lo svedese sembra coinvolto in una possibile violazione delle restrizioni del Covid.

Ibrahimovic, dal rosso del Tardini al giallo del ristorante: zona rossa violata?
Zlatan Ibrahimovic espulso a Parma. © Getty Images

Il rosso sventolato dall‘arbitro Maresca a Zlatan Ibrahimovic nel corso dell’anticipo di sabato giocato contro il Parma. La decisione del direttore di gara ha fatto discutere fin da subito. L’espulsione del giocatore sarebbe stata causata da un errore di comprensione da parte dell’arbitro delle parole del numero 11 del Milan, come riportato dal alcune indiscrezioni. Un errore che, comunque, potrebbe costare molto all’ex Los Angeles Galaxy che potrebbe dover scontare una pesante squalifica nel momento più delicato della stagione del Milan che ancora non è sicuro della qualificazione alla prossima Champions League.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——>>> Squalifica Ibrahimovic, Maresca vuole la mano pesante

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ——>>> Calciomercato Milan, il piano per il bomber a zero

Ibrahimovic, dal rosso del Tardini al giallo del ristorante: zona rossa violata?

Non si tratta di un buon momento per Zlatan Ibrahimovic. Il giocatore, infatti, secondo quanto raccolto da Fanpage.it, sarebbe stato beccato in un ristorante di Milano l’11 Aprile. La Lombardia è in zona rossa e il locale non potrebbe accogliere clienti al suo interno. Il giocatore rossonero sarebbe stato in compagnia di altre persone. Secondo alcune voci, il milanista si sarebbe intrattenuto nel ristorante per un pranzo di lavoro. Sempre come riportato da Fanpage.it, il proprietario del locale avrebbe confermato questa versione. Il pranzo, di lavoro, sarebbe durato all’incirca un’ora.