Home News Esonero in Serie A, una panchina a forte rischio

Esonero in Serie A, una panchina a forte rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:02
CONDIVIDI

Serie A: possibile un nuovo esonero? La squadra continua a balbettare, è reduce da un periodo negativo e l’allenatore sarebbe già a rischio. Era subentrato lo scorso novembre al suo predecessore.

Serie A
Pallone Lega Serie A

Dopo la passata stagione, in cui la Fiorentina si era salvata solamente nelle ultime giornate di campionato, questo sarebbe dovuto essere stato il campionato della rinascita per il club viola. Le difficoltà però non sembrano essere passate, e pure stavolta il club toscano si trova costretto a lottare nella parte bassa della classifica. Con l’arrivo di Prandelli, che all’inizio dello scorso ottobre aveva sostituito Iachini, le cose non sembrano essere cambiate in casa Fiorentina.

L’unico vero squillo della nuova gestione è il clamoroso 3-0 ottenuto sul campo della Juventus nell’ultima gara del 2020, poi praticamente sono state quasi solo sconfitte. La Fiorentina attualmente occupa il sedicesimo posto in classifica, con 7 punti di distacco dal Cagliari terzultimo. Serve una volta in casa viola per poter emergere dalle sabbie mobili e un altro avvicendamento in panchina non sarebbe da escludere.

Leggi anche–> Fiorentina, Ribery ha deciso il suo futuro

Fiorentina, esonero Prandelli: ma chi può arrivare?

prandelli esonero
Getty Images

L’ultimo ko, arrivato per mano della Sampdoria, mette ulteriormente a rischio la posizione di Cesare Prandelli. Ma chi potrebbe prendere il suo posto sulla bollente panchina dei toscani? Difficile che a stagione in corso si possa arrivare ai nomi dei big come Spalletti o Sarri, più percorribile una soluzione fino a fine stagione. Commisso può pescare il nome tra i due tecnici attualmente ancora a libro paga: Montella e Iachini, gli ultimi due cioè esonerati al Franchi. Sogno Gattuso in caso di “fuga” da Napoli.

Prandelli si gioca molto, se non tutto, nelle prossime uscite. In caso di risultati negativi non potrebbe essere escluso un altro ribaltone in panchina. Ipotesi traghettatore fino a giugno, poi possibile nome top per la guida tecnica.