Home News Del Piero al Milan: un matrimonio saltato all’altare per 3 volte

Del Piero al Milan: un matrimonio saltato all’altare per 3 volte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:46
CONDIVIDI

A distanza di 6 anni dal suo ritiro, ripercorriamo uno degli episodi che avrebbero potuto cambiare la storia: Del Piero al Milan, un matrimonio saltato 3 volte all’altare

Del Piero
Del Piero © Getty Images

Storie di un calciomercato passato, di affari clamorosi mai conclusi e di trattative che avrebbero potuto cambiare radicalmente la storia del calcio. Storie come quella che avrebbe potuto portare uno dei paladini della Juventus a vestire la maglia di una grande rivale come il Milan. Storie vere, che a distanza di tempo emergono, e ci svelano retroscena a dir poco inaspettati.

Alessandro Del Piero al Milan: tutt’altro che una boutade di mercato. Più di una volta, nel corso del passato, le due parti sono state vicinissime a dirsi di sì. Per un motivo o per un altro però, l’affare è sempre sfumato, rimanendo così soltanto nell’immaginario dei protagonisti e dei fan.

Per ben 3 volte Del Piero ed il Milan sono stati ad un passo dal matrimonio. Un matrimonio da sogno, saltato però poco prima di arrivare all’altare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Dybala e la Nazionale italiana: un “colpo di mercato” sfumato

Del Piero al Milan: le 3 volte in cui l’affare sfumò

Il primo corteggiamento rossonero nei confronti di Alex Del Piero è datato 1992. A quell’epoca il fenomeno nativo di Conegliano è un giovane di belle speranze di proprietà del Padova. Il Milan è molto interessato ma lì a far saltare il discorso fu un problema economico, come raccontò poco tempo fa a Sky Sport Adriano Galliani.

“E’ vero, provai a prendere Del Piero prima che andasse alla Juventus, era tutto fatto ma alla fine il ds del Padova Aggradi ci chiese 5 miliardi di lire. Non me la sentii di spendere questa cifra. Il Padova si accordò poi con la Juventus. Alex aveva 15 anni all’epoca: bastava dire soltanto sì, ma non ebbi il coraggio…”.

Le altre due volte invece, molto più recenti, sono legate a momenti ben diversi ma egualmente importanti nella storia di Pinturicchio.

1992, 2006, 2012: i tre no di Del Piero alla maglia rossonera

Del Piero milan 1
Getty Images

Nel 2006, dopo l’esplosione Calciopoli e la conseguente retrocessione in B della Juve, il Milan pare aver bussato (ed anche in maniera insistente) alla porta di Del Piero per concludere un affare dall’importanza capitale. La risposta è però netta e non lascia spazio ad eventuali ripensamenti: “Un cavaliere non lascia mai da sola la sua signora”.

Infine nel 2012, anno del definitivo addio alla JuventusIl Milan sogna nuovamente (e per l’ultima volta) la possibilità di accogliere a Milanello uno dei 10 più forti della storia del calcio ma, come già accaduto 6 anni prima, è Alex a chiudere le porte al tradimento alla Juve, aprendo invece quella di una conclusione di carriera lontano dall’Europa.

3 rifiuti che hanno definitivamente compromesso un affare sognato, voluto, anelato ma mai concluso: Del Piero al Milan, un matrimonio mai celebrato.

FORSE POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>CR7 poteva essere CR28: la vera storia del numero di Cristiano Ronaldo