Home News Champions League: troppi tifosi allo stadio, UEFA apre inchiesta

Champions League: troppi tifosi allo stadio, UEFA apre inchiesta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:24
CONDIVIDI
Champions League
Champions League © Getty Images

CHAMPIONS LEAGUE, INCHIESTA UEFA – La nuova Champions League è ripartita all’insegna delle regole anti Covid, con stadi vuoti in alcune parti d’Europa e in altri impianti con il distanziamento sociale dovuto. Non dappertutto però le norme per combattere il diffondersi del Coronavirus sono state rispettate. In particolar modo è balzata all’occhio la differente situazione tra Parigi e Rennes. In entrambe le città si è giocato martedì sera ma mentre al Parco dei Principi non c’erano spettatori sugli spalti, al Roazhon Park c’erano fin troppi assembramenti.

Rennes, UEFA apre indagine sui tifosi presenti

Allo stadio del Rennes infatti ha fatto uno “strano” effetto vedere così tante persone ammassate sugli spalti. Tanto che la UEFA ha deciso di aprire un’inchiesta per la curva casalinga che ha ospitato circa 5000 persone, in barba al distanziamento sociale e alle altre norme anti Covid. Il massimo organo calcistico europeo ha avviato un’indagine su quanto avvenuto e sul mancato rispetto delle regole di base anti contagio. La commissione disciplinare esaminerà la vicenda il prossimo 10 novembre.

Leggi anche–> Covid, le ultime da casa Inter

Covid, Ronaldo fa tamponi quotidiani

Intanto in casa Juventus tengono banco le condizioni di Ronaldo. Il calciatore, asintomatico, sarebbe risultato ancora positivo all’ultimo tampone ma nel weekend ne farà altri due per ufficializzare l’eventuale negativizzazione. Difficile vederlo col Verona, Barcellona nel mirino.

Le immagini dallo stadio del Rennes: