Home Calciomercato Perisic conquista l’Inter: pronto il rinnovo del contratto

Perisic conquista l’Inter: pronto il rinnovo del contratto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:07
CONDIVIDI

Perisic conquista l’Inter: pronto il rinnovo del contratto

Getty Images

L’Inter ha ritrovato Eriksen ma soprattutto Perisic, tornato decisivo come un tempo. Il croato si sta dimostrando affidabile in un ruolo che lo vede come tornante a tutta fascia, un ruolo non propriamente suo ma che sta svolgendo nel migliore dei modi. Conte ha trovato il suo esterno in virtù dopo le difficoltà di Young e Darmian che si sono divisi il posto nella prima parte di stagione. Ora con il croato è un’altra Inter e nelle ultime quattro giornate di campionato si vede la differenza soprattutto in attacco. “L’anno scorso non aveva la stessa predisposizione a giocare in quel ruolo – ha detto Conte nel post partita di ieri -. Quest’anno poteva averne ancora di meno essendo reduce dal triplete con il Bayern Monaco. Invece è rimasto e si è messo a disposizione, forse un po’ a sorpresa ma sta facendo vedere che è adatto in quella posizione. Oggi ha disputato una bella partita, se credesse di più in se stesso farebbe ancora meglio”. L’investitura di Conte può trasformarsi in un regalo nerazzurro: la società, infatti, pensa al rinnovo del contratto (attualmente in scadenza a giugno 2022).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—->>>> Milan-Inter, ancora guai: un big salta il derby

Perisic conquista l’Inter: pronto il rinnovo del contratto

A La Repubblica, anche Condò loda la prestazione del croato: “La vittoria dell’Inter è frutto del lavoro di Conte e della ritrovata verve di alcuni interpreti: in particolare di Eriksen e Perisic, per i quali bisogna sottolineare il lavoro di Conte. Il tecnico è stato bravo a riprenderli all’ultimo quando sembravano ormai destinati a lasciare Milano. Se il danese sta dando ulteriori segnali di crescita, il croato ha tirato fuori la gara dell’anno. Così’ come Handanovic” ha concluso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—->>>> Futuro Inter, parla Zhang: “Taglieremo le attività irrilevanti”