Home Calciomercato Milik Juventus, De Laurentiis teme l’accordo: spiegati i rifiuti del polacco

Milik Juventus, De Laurentiis teme l’accordo: spiegati i rifiuti del polacco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:28
CONDIVIDI

Milik Juventus, De Laurentiis teme l’accordo: spiegati i rifiuti del polacco

In casa Napoli continua a tenere banco il caso Milik. Il centravanti polacco è rimasto nonostante la rottura totale tra le parti. Dalla Roma alla Fiorentina, sono saltati due trasferimenti che avrebbero potuto consentirgli di giocare con continuità anche in vista dell’Europeo. Così facendo, De Laurentiis ha perso circa 30 milioni di euro e dovrà pagare l’ingaggio da 2,5 milioni di euro stagionali pur non vedendolo in campo. Come riferisce ‘Repubblica’, il presidente crede che il giocatore abbia rifiutato a causa di un accordo verbale già raggiunto con la Juventus, club che attenderebbe un anno per prenderlo a parametro zero. Così facendo, Milik rischia di saltare un anno senza giocare, il terzo dopo i due bruttissimi infortuni al ginocchio patiti negli ultimi 4 anni.

LEGGI ANCHE >>> Juve-Fiorentina, risolto il caso Chiesa

Milik Juventus, De Laurentiis teme l’accordo: spiegati i rifiuti del polacco

Stasera sfiderà l’Italia nel match di Nations League a Danzica con la maglia della Polonia. Nonostante non giochi titolare nel suo club, il CT lo reputa fondamentale per la propria nazionale e si giocherà il posto da titolare con Lewandowski e Piatek per tutto il periodo della competizione. Tuttavia, a gennaio potrebbero comunque esserci delle novità per sbloccare la situazione, anche se appare evidente come il polacco intenda liberarsi a costo zero per scegliere liberamente il proprio club. Come riferisce ‘Il Mattino’, Milik vanta diversi estimatori che sarebbero pronti a prenderlo: le più accreditate rimangono Fiorentina, Tottenham ed Everton.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Calciomercato Lazio, scambio pazzesco per Izzo