Home Calciomercato Milan, Maldini ha deciso: triplo addio a fine stagione

Milan, Maldini ha deciso: triplo addio a fine stagione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
CONDIVIDI

Il calciomercato estivo entra nel vivo a meno di un mese dalla fine della stagione sportiva. Il Milan sta pensando ai giocatori da confermare o meno nella propria rosa e tre sembrano destinati a salutare.

Calciomercato Milan
Maldini © Getty Images

Calciomercato Milan, via in tre

Prima di operare sul calciomercato in entrata il Milan vuole conoscere il suo destino per quello che riguarda la possibile qualificazione in Champions League. Nel caso in cui i rossoneri dovessero far parte della massima manifestazione continentale, il club potrà permettersi degli investimenti più importanti, in caso contrario no. La società è al lavoro anche per capire chi confermare e chi no con alcuni giocatori che sembrano essere destinati a lasciare la squadra allenata da Stefano Pioli.

LEGGI ANCHE >>> MILAN, CALHANOGLU SALUTA: SOSTITUTO DALL’ITALIA

Calciomercato Milan
Dalot © Getty Images

Milan, chi è in prestito saluta

Giocatori come Diogo Dalot, Brahim Diaz e Meité sembrano destinati a salutare la squadra al termine del campionato. Il terzino portoghese ha ben figurato in qualche occasione ma gli è mancata continuità e dal punto di vista difensivo non convince a pieno. Il centrocampista francese sembra essere destinato a tornare al Torino essendo ritenuti eccessivi gli otto milioni di euro richiesti per il suo riscatto. Tornerà al Real Madrid Brahim Diaz con lo spagnolo che aveva cominciato al meglio l’annata perdendosi poi con il passare dei mesi. Per lui è probabile un’altra cessione in prestito, questa volta in Spagna.

LEGGI ANCHE >>> MILAN, LACRIME PER DONNARUMMA

Calciomercato Milan
Brahim Diaz © Getty Images

Sembra destinato ai saluti Mario Mandzukic con il croato arrivato a gennaio che non ha convinto la società per via dei tanti infortuni che ne hanno bloccato l’inserimento agli ordini di Stefano Pioli. Cessione in vista per Castillejo mentre restano da sciogliere in nodi relativi ai rinnovi di contratto.