Home Calciomercato Ibrahimovic Milan, se arriva lo svedese sarà rivoluzione tattica

Ibrahimovic Milan, se arriva lo svedese sarà rivoluzione tattica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:37
CONDIVIDI
Ibrahimovic Svezia
Ibrahimovic ©Getty Images

IBRAHIMOVIC MILAN, SI CONTINUA A TRATTAREIbrahimovic Milan s’ha da fare. A livello tecnico, tattico ed economico sembrano esserci le condizioni seppur l’affare rimanga comunque complesso. Come riporta ‘Calciomercato.com’, Ibrahimovic sembra propenso a tornare perché si sente fortemente richiesto e voluto da tutto l’ambiente Milan. Inoltre, con le continue critiche alla MLS, tornerebbe in Europa per cercare di trascinare ancora una volta la propria squadra verso gli obiettivi prefissati. I contatti con Leonardo sono frequentissimi e non è escluso che il brasiliano riesca a trovare la quadra giusta per portarlo a Milano. TUTTI PAZZI PER IBRA

Ibrahimovic Milan, si attende il si definitivo

IBRAHIMOVIC MILAN, COME CAMBIA L’ATTACCO? – Il Milan riuscirebbe anche ad accontentarlo per quanto riguarda l’ingaggio (circa 4 milioni a stagione), dettaglio che negli anni scorsi ha fatto la differenza su un possibile ritorno da Parigi. Tuttavia, resta da chiarire la collocazione tattica: un Ibrahimovic in forma resta un giocatore decisamente impossibile da tenere fuori, per questo Gattuso deve trovare la chiave per farlo giocare con Higuain. Qualcuno dovrà essere sacrificato: secondo ‘Direttagoal.it’, Gattuso non dovrebbe puntare sul 4-2-4 di Leonardiana memoria ma ha a disposizione altri sistemi tattici. Un esempio potrebbe essere un 4-4-2 coperto che inevitabilmente costringerà Calhanoglu e Suso ad abbassare il loro raggio d’azione. Il 4-3-3 prevede l’utilizzo solo di un top al centro dell’attacco, mentre nel 4-3-1-2, a turno, potrebbero giocare il turco o lo spagnolo nel ruolo di trequartista, ruolo comunque poco gradito all’ex Liverpool. Difficile anche il 4-2-3-1 per lo stesso motivo del 4-3-3, senza dimenticare che l’equilibrio e la strada intrapresa sino a questo momento non devono essere completamente snaturati per utilizzare lo svedese. Problemi di abbondanza e problemi tattici di una certa importanza che ogni allenatore vorrebbe avere: Gattuso spera di averne con un Ibrahimovic motivato nella propria squadra… IL MILAN NON DEMORDE…