Home Calciomercato Esonero in Serie A, decisione rimandata alla prossima giornata

Esonero in Serie A, decisione rimandata alla prossima giornata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:10
CONDIVIDI

Nuova panchina a rischio in Serie A con il Crotone che al momento ha deciso di proseguire con Giovanni Stroppa alla guida della squadra. La prossima giornata sarà decisiva per il futuro del tecnico.

Esonero Serie A
Serie A logo

Serie A, esonero possibile nel prossimo turno

La sconfitta casalinga contro il Sassuolo è costata cara al Crotone che è all’ultimo posto della classifica, vedendosi allontanare sempre più le possibilità di raggiungere la salvezza. Un ko che però non è costato la panchina a Giovanni Stroppa, ancora confermato alla guida della squadra calabrese. Il tecnico però si giocherà le proprie chance nel prossimo turno, o forse, nei prossimi due. La partita in casa della Juventus sarà importante soprattutto per quello che riguarda l’atteggiamento in campo dell’undici rossoblu considerata la difficoltà nel raggiungere un risultato positivo.

LEGGI ANCHE >>> ESONERO IN SERIE A, PANCHINA A FORTE RISCHIO

Crotone, decisione rimandata sull’esonero di Stroppa

Possibile che la società decida di aspettare la sfida in casa contro il Cagliari in programma domenica 28 febbraio, una sorta di spareggio per chi potrà sperare ancora nella permanenza in Serie A. La squadra ha dimostrato di seguire il tecnico finora, dimostrando di saper mettere in campo prestazioni di buon livello, non accompagnate a volte da una buona realizzazione offensiva oltre ad un pizzico di fortuna. A sedici giornate dalla fine del campionato i calabresi sono a cinque punti dal Torino quartultimo ma a dieci dalla Fiorentina quintultima.

LEGGI ANCHE >>> MILAN, COLPO IN DIFESA DALLA SERIE A

Nel frattempo in Serie A sono anche altre le panchine a rischio dopo gli ultimi risultati. In casa Cagliari infatti, nonostante il recente rinnovo di Di Francesco con la società sarda, si tiene sotto osservazione la situazione con il tecnico che potrebbe saltare già in caso di ko contro il Torino. Non se la passa benissimo anche Prandelli con l’ex ct della nazionale che non è riuscito a far compiere un cambio di rotta alla Fiorentina.