Home Calciomercato Calciomercato Inter, 18 milioni per Milik a gennaio: stretta finale

Calciomercato Inter, 18 milioni per Milik a gennaio: stretta finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:04
CONDIVIDI

Calciomercato Inter, 18 milioni per Milik a gennaio: stretta finale

Una delle priorità dell’Inter per il mercato invernale è la ricerca di un attaccante che possa essere ben più che una semplice alternativa a Lukaku e Lautaro. Per questo, secondo ‘Tuttosport’, l’Inter è sempre più interessata a prendere Milik, attualmente fuori rosa nel Napoli e desideroso di trovare una nuova sistemazione in Italia o all’estero. Stando alle ultimissime, De Laurentiis vuole assolutamente cederlo per non perderlo a costo zero a partire da febbraio. D’altro canto, anche il giocatore ha la necessità di giocare per trovarsi nelle migliori condizioni possibili per poter disputare l’Europeo. L’offerta giusta potrebbe essere quella di 18 milioni di euro, prezzo che potrebbe scendere di molto se l’Inter riuscisse ad inserire Vecino come contropartita tecnica.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Messi-Inter, la bomba è sganciata: “Offerta vera”

Calciomercato Inter, 18 milioni per Milik a gennaio: stretta finale

I temi entrate e uscite non sono le uniche che interessano Marotta e Ausilio. Secondo il ‘Corriere dello Sport’, l’Inter avrebbe preso una decisione importante in merito ai rinnovi dei contratti: in particolare tengono banco quelli relativi ad alcuni big come Lautaro Martinez, de Vrij e Bastoni. Altri, come D’Ambrosio. Young, Ranocchia e Padelli non verranno trattati in secondo piano ma con tempistiche diverse. Tuttavia, la linea guida parla di una trattativa che potrebbe iniziare e concludersi nel mese di giugno, arco temporale durante il quale non sembrano esserci particolari problemi viste le scadenze, tutte fissate tra il 2022 e il 2023. Fanno eccezione le situazioni di Young, Ranocchia e Padelli, in scadenza a giugno ma con la promessa di parlarne qualche settimana prima a seconda del rendimento stagionale.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, lite improvvisa con Conte: addio a gennaio!