Home News Salisburgo-Lazio, Inzaghi: “Tanta amarezza”

Salisburgo-Lazio, Inzaghi: “Tanta amarezza”

CONDIVIDI
Inzaghi
Inzaghi © Getty Images

Simone Inzaghi ha commentato la sconfitta della Lazio per 4-1 nei quarti di finale di Europa League che ha condannato i capitolini all’eliminazione: “Una volta andati in vantaggio abbiamo preso l’1-1 subito e poi c’è stato quel black out inspiegabile. Ora c’è tanta amarezza e domenica abbiamo subito una grande chance che è il derby. Dobbiamo recuperare energie fisiche e mentali. Loro hanno fatto cinque tiri in porta e quattro gol, noi gli stessi tiri e non li abbiamo fatti. Ci servirà per crescere. Se è andata così sono d’accordo con Parolo sul fatto che non siamo ancora maturi. Nel calcio ci stanno queste serate. Abbiamo avuto le occasioni per sistemare la serata ma non ci siamo riusciti. Questa è stata una cavalcata emozionante, spiace non aver regalato ai tifosi una semifinale che sarebbe stata emozionante”.

Salisburgo-Lazio, le parole di Inzaghi

L’allenatore della Lazio ha poi proseguito: “Eravamo sotto nel punteggio ed ho voluto inserire Felipe Anderson. Avrei voluto fare il secondo gol che avrebbe chiuso il discorso. Una serata dove non abbiamo gestito ma abbiamo sofferto poco o nulla. La differenza è stata che noi abbiamo sbagliato alcuni gol. All’andata ci sono stati due gol fortuiti, stasera due autoreti, ma avevamo tutte le possibilità di passare il turno e andare in semifinale. Ora sono sicuro che ci sarà ancora una crescita per i miei ragazzi. Non dimentichiamo che abbiamo ancora tanti ragazzi alle prime esperienze in Europa. Non credo che sia stata una partita stregata. Loro sono stati sempre in partita ed hanno rimesso in gara anche il loro pubblico con il pareggio immediato. Ripercussioni? Normale che ci sia della delusione ma dobbiamo essere fieri di quanto fatto in Europa. Ora mancano sette partite e ci giocheremo tutte le nostre chance che abbiamo per cercare di raggiungere una posizione molto importante”.