Home News Borriello e la stilettata alla Juventus: ‘Lì come andare in fabbrica’

Borriello e la stilettata alla Juventus: ‘Lì come andare in fabbrica’

CONDIVIDI
Borriello
Borriello © Getty Images

Marco Borriello torna indietro al suo periodo bianconero e racconta i suoi 6 mesi alla Juventus in maniera molto particolare.

BORRIELLO JUVENTUS – Pochi mesi e poche partite ma uno scudetto vinto, l’unico da protagonista in tutta la lunga carriera: può essere riassunta così l’avventura alla Juventus di Marco Borriello, attaccante napoletano oggi all’UD Ibiza. Guardando indietro a quella straordinaria annata, vissuta sotto la guida di Antonio Conte, Borriello ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni, parlando così ai microfoni di Radio Marte. <<<PRIMA DI ANDARE AD IBIZA, DUE BIG ITALIANE LO VOLEVANO: ECCO CHI HA TENTATO MARCO BORRIELLO>>>

BORRIELLO RACCONTA IL SUO PASSATO – “Le squadre del mio passato? Diciamo che sono rimasto molto legato al Milan – ha spiegato il calciatore napoletano – sono cresciuto lì ed il mio bagaglio è fatto del quotidiano dei campioni rossoneri. Alla Roma avevo iniziato bene, ho mantenuto un buon rapporto con i tifosi. Alla Juve sono stato soltanto sei mesi, vincendo uno scudetto e conoscendo persone fantastiche. Alla Juve però è come andare in fabbrica. Ognuno deve rispettare il suo ruolo ed il clima è rigido. Alla fine però nel calcio conta vincere, sempre. Sono sempre stato tifosissimo ed oggi ancor di più sono tifoso del Napoli. Avevo un sogno: chiudere la carriera in azzurro. Peccato non esserci riuscito…”. <<<EPPURE C’ERA STATO UN ABBOCCAMENTO TRA IL NAPOLI E BORRIELLO: VI RACCONTIAMO I DETTAGLI>>>

Direttagoal.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui!