Home Calciomercato Genoa, esonero Ballardini: ecco il retroscena, c’entra la Juventus

Genoa, esonero Ballardini: ecco il retroscena, c’entra la Juventus

CONDIVIDI
Esonero Ballardini
Ballardini © Getty Images

Esonero Ballardini, la ‘Gazzetta dello Sport’ rivela le motivazioni del presidente del Genoa, Preziosi, per la sostituzione con Juric

GENOA, ESONERO BALLARDINI: I MOTIVI DI PREZIOSI – Giornata rocambolesca in casa Genoa, dove il tecnico Davide Ballardini è stato sollevato dall’incarico. Esonero clamoroso, visto che l’allenatore rossoblu’ aveva raccolto 12 punti in sette gare, portando il Grifone a ridosso delle prime posizioni. La ‘Gazzetta dello Sport’ svela quali siano state le motivazioni alla base della decisione del presidente Preziosi. Il numero uno rossoblu’ avrebbe contestato a Ballardini, in particolare, l’utilizzo non ottimale da parte di tutti i giocatori della rosa. In particolare, di Andrea Favilli, preso in prestito dalla Juventus per 5 milioni di euro e con diritto di recompra per i bianconeri. >>> GENOA, JURIC AL POSTO DI BALLARDINI: IL COMUNICATO

CALCIOMERCATO GENOA, ASSALTO A PIATEK – Da capire quale sarà la reazione della squadra, che fin qui si era ben comportata. Genoa trascinato dai gol di Piatek, che è già un crack del prossimo mercato. Le richieste per il polacco si moltiplicano in tutta Europa. In particolare dalla Bundesliga, dove diverse squadre sono pronte a fare follie. >>> CALCIOMERCATO GENOA, DOPPIA OFFERTA DALLA BUNDESLIGA PER PIATEK.

Direttagoal.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui!